Utente 140XXX
Alla cortese attenzione del Dr. Ferraloro.

Gentilissimo Dr. Ferraloro, richiedo la sua cortese attenzione in quanto mi ha seguito moltissimo, non smetterò mai di ringraziarla, nella mia vicenda di dolori e fastidi lombari e cervicali al seguente lunghissimo post :
https://www.medicitalia.it/consulti/neurologia/332627-guancia-zigomo-intorpidito-sensazione-ansia.html
Vista la discussione non è più possibile alimentarla scrivo un nuovo consulto.
Inoltre seppur non conoscendola di persona, mi affido alle sue indicazioni ad occhi chiusi per la sua professionalità e disponibilità.

Con la presente le chiedo gentilmente un consulto su un piccolo ma doloroso fastidio che mi succede avvolte in tempi radi tra loro, 1/2 episodi mese circa.
Premetto che sono un ragazzo che ha problemi di postura, protrusioni cervicali ernia del disco l5-s1 e di origine un po ansiosa ipocondriaca.
Come accennato nel titolo, avvolte mi succede che, effettuando dei movimenti con il braccio sx( braccio non dominante), per esempio scrivere alla tastiera di un pc, oppure scrivere un messaggio con il cellulare, estendendo il pollice o l'indice, mi prende come un fortissimo "crampo" alle dita indicate che, si rattrappiscono verso il palmo della mano con dolore all'avambraccio , diciamo circa 7/10 cm al di sotto del polso (sembrerebbe il muscolo dell'avambraccio che dienta duro).
In questo breve ma doloroso episodio, per far tornare "normali" le dita, devo distenderle con l'altra mano.
Nell'ultimo anno oltre alla mia professione di impiegato dove uso costantemente tastiera e mouse e smartphone e tablet 10 ore al giorno, sto effettuando duri lavori di ristrutturazione di casa con lavori edilizi molto pesanti il tutto avendo rinunciato al nuoto e alla ginnastica posturale che mi dava un grande sollievo per motivi economici.
A questo punto, leggendo su internet attraverso i miei sintomi ho solo raccolto notizie confuse, come tunnel carpale, varie sindromi, dito a scatto e sopratutto richiedendo un consulto telematico ad medico chirurgo della mano ha ipotizzato una distonia focale.
Naturalmente il tutto senza un visita clinica.
Essendo un ansioso e ipocondriaco, mi sono un po spaventato in quanto potrebbero anche essere problemi neurologici gravi ?
Ho subito pensato a tumori,sla, sm ect ect....
Mi sono un po documentato su questa distonia focale, ma sicneramente non ho trovato molto e quelel poche che ho trovato mi sembrano diverse rispetto ai sintomi che ho.
Diciamo che spulciando internet con i miei sintomi riconducono ad un crampo o fascicolazioni benigne(palpebra, gamba,addominali) che ho già da tempo nel mio corpo, magari , come gia ne avevamo discusso nell'altro post, dovuto dal mio nervosismo e ansia e ipocondria.
Dall'alto della sua esperienza cosa ne pensa e cosa mi consiglia effettuare?

Grazie anticipatamente per la risposta e per il servizio che offrite.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

innanzitutto si tranquillizzi in quanto il disturbo riportato è abbastanza raro, uno-due episodi al mese non rappresentano una frequenza elevata.
Potrebbe effettuare il dosaggio degli elettroliti nel sangue (sodio, potassio, calcio e magnesio) e poi in base ai valori riscontrati si vedrà come procedere.
Utile però anche una visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 140XXX

Grazie mille della risposta dottore.
Parlando del disturbo, lei intende la distonia focale o il disturbo alla mano ?
Se fosse il disturbo della mano, lei ha parlato di sintomo abbastanza raro, quindi potrebbe essere grave nonostante la poca frequenza?
Se invece al disturbo, intendesse la distonia focale, sarebbe presente con una rilevanza maggiore rispetto a quella che ho io ?
Farò accertamenti degli elettroliti e vedrò pure di effettuare una nuova visita neurologica.
Spero che siano banali crampi o fascicolazioni benigne sperando che non sia nulla di grave., lei che dice ?
Questo disturbo potrebbe essere correlato ai reperti cervicali trovati in rm e rx?
Grazie mille per la disponibilità mi ha tranquillizzato molto.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

c'è stato un equivoco, mi riferivo al Suo disturbo che è raro per Lei in quanto si manifesta 1-2 volte al mese e questo è tranquillizzante.
Problemi posturali e cervicali, in generale, possono anche esserne la causa, ovviamente non posso sapere nel Suo caso specifico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 140XXX

Grazie mille Dottore è sempre molto gentile e rapido nelle risposte.
Sì effettivamente mi capita molto di rado avvertire questi disturbi che li definirei crampi.
Pensandoci bene, quando mi prendono crampi alla pianta del piede( anche qui le dita dei piedi rimangono piegate) o polpacci il dolore è molto simile se non uguale, massaggiando e prendendo potassio si risolve tutto.
Venerdì partirò per le vacanze e vedremo se un po di relax e magari qualche integratore di magnesio e potassio risolva la problematica.
La distonia focale, immagino che gli episodi siano più di quelli che ho io giusto?
Appena rientro, effettuerò con serenità accertamenti da lei indicatomi.

Grazie mille

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Sì, l'idea che possano essere crampi è concreta.
Una distonia focale di solito è più frequente o addirittura continuativa.
Buone vacanze e si rilassi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 140XXX

Grazie Dottore,sempre molto rassicurante e squisito.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro