Utente 457XXX
Sono due mesi ormai che sento le gambe deboli specialmente la destra.
Riesco a camminare per il paese un poco di prima mattina poi sento le gambe sempre più sotto sforzo. Tanto che faccio fatica anche a stare in piedi per apparecchiare la tavola. Non ho parestesie.o.paralisi di nessun tipo. Ne contratture. O formicolio. Semplicemente le gambe è come se non sopportassero il peso del mio corpo.

Ho fatto i raggi alla gamba ed è tutto ok.
Esami alla tiroide ed è tutto ok.
Ferrarini. Tutto ok.
Risonanza lombare ed hanon trovato due ernie ma il neuro chirurgo dice che non c'entrano con il mio problema alle gambe.

Ho fatto un ecodoplex ed è tutto ok.

Non so più cosa fare la voglia di guarire è molta. Cosa ne pensate? Conoscete un caso simile al mio? Grazie non so cosa fare

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

tra le varie ipotesi che possiamo avanzare a distanza, una sintomatologia caratterizzata da stanchezza muscolare dopo attività fisica e che migliora col riposo è suggestiva per miastenia gravis, nel Suo caso atipica in quanto, anche se possono essere interessati tutti i muscoli del corpo, è di gran lunga più frequente l'esordio con sintomi visivi ( visione doppia o diplopia) e oculari (abbassamento delle palpebre o ptosi palpebrale) ma un esordio agli arti inferiori, anche se raro, è ovviamente possibile.
Le consiglio una visita neurologica presso un Collega esperto per una valutazione clinica ed eventuali esami diagnostici.
Le ricordo che questa è solo un'ipotesi a distanza, senza alcuna pretesa diagnostica. È solo una strada da percorrere ma non è detto sia quella corretta, poi in itinere si vedrà come procedere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 457XXX

E corrisponderebbero con questa malattia dei dolori in zona della rotula, stinchi e polpacci? Dolori leggeri ma sempre presenti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, i dolori non fanno parte della sintomatologia della miastenia.
Le ricordo che la mia era solo un'ipotesi senza alcun valore diagnostico.
Faccia una visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 457XXX

Dottore in questi giorni come suggerito dal neuro chirurgo sto facendo sedute di fioterapia ed esercizi posturali e devo dire che sta andando leggermente meglio. Riesco a stare molto piu tempo in piedi la mattina e anche il pomeriggio.

la cura al cortisone che mi aveno dato di 4 g l'ho finita quindi per il momento non sto prendendo farmaci

il neuro chirurgo mi ha detto di riprendere le mie normali attività senza sforzarmi troppo e che non ho nulla secondo lui e che sarà un infiammazione dei nervi in seguito a sforzo.( anche il neurologo mi aveva detto così ma io non ho capito tanto bene)



lei cosa ne pensa? devo tornare dal neurologo per indagini e altri esami o devo continuare questa fisioterapia e vedere come va?

Ho davvero tanta voglia di stare bene :)

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

continui per il momento la fisioterapia iniziata, anche perchè mi pare stia meglio.
Una volta terminata si deciderà come e se procedere, in base ai risultati raggiunti.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 457XXX

Dottore alla fine ho deciso di tornare dal mio neurologo, seppur continuando la mia fisioterapia e ho fatto un altro esame l' elettromiografia. È uscito tutto ok sia ai nervi che ai muscoli e il mio neurologia mi ha salutata dicendomi che esclude totalmente qualunque malattia brutta e neurologica.

Sto continuando la fisioterapia

Il ginocchio non ha ancora acqusato totalmente la sua forza. Davvero non capisco a questo punto quale possa essere la causa scatenante.

Sono felice di essere in ripresa

Le volevo chiedere se le viene in mente qualcosa o una figura a cui potrei rivolgermi come aiuto

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

mi fa piacere che sia in netta ripresa, continui la fisioterapia iniziata e se proprio vuole sentire un altro parere specialistico il fisiatra potrebbe essere una figura di riferimento idonea, almeno da quello che si desume a distanza.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 457XXX

Dottore possibile che dopo i giorni di caldo 38 gradi mi senta il ginocchio e piede più debole del solito e sia tornata un po' più indietro con i progressi fatti? Sto crcando di stare molto tranquilla anche pensando che di cose brutte non ho niente, però purtroppo il problema c'è ancora e non capisco da cosa sia causato. Oggi vado a fare fisioterapia dopo molto tempo considerando che erano tutti via per le vacanze, speriamo vada meglio

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

il caldo intenso di questi giorni può causare il "passo indietro" di cui parla, continui, fino ad ultimarlo, il ciclo di fisioterapia iniziato.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 457XXX

Dottore ho fatto ancora altri progressi passando il tempo, sto riuscendo a camminare per molto più tempo senza più dovermi fermare troppo anche se ancora non sono uscita totalmente dal problema. Adesso che ho avuto il ciclo sento molta più debolezza e se mi sforzo un po' di più nel camminare avverto come se il ginocchio ritorni debole. e cosa strana mi fanno male i pantaloni stretti a livello del bacino.

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

durante il ciclo è possibile una sintomatologia di questo tipo, non si preoccupi. Mi pare però che siamo sulla buona strada.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 457XXX

Buon pomeriggio dottore sono tornata a camminare in modo assolutamente normale, riesco anche a saltare. A camminare per lungo tempo velocemente ancora no, ma a passo normale si.

Ho sempre un doloretto al lato del ginocchio e allo stinco e dall'ecografia è uscita una piccola borsite che sto curando con la tecar terapia.

però possibile che ancora non sia tornata alla completa normalità? quando vado in bici le salite mi pesano molto e quando inizio a sentirmi tirare al lato del ginocchio mi sembra di avere meno forza. Come faccio a inoltrare questa domanda ad un ortopedico senza aprire altro topic?

Vorrei anche sapere se posso tornare a fare pilates , o se risulterebbe negativo.

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

mi fa particolarmente piacere apprendere che tutto vada bene e che la sintomatologia riferita sia quasi del tutto regredita.
Per la domanda all'ortopedico deve aprire un altro consulto.
Riguardo il pilates deve essere lo specialista che La segue a dare un parere attendibile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 457XXX

Dottore la scrivo per aggiornarla sulla mia situazione.
Il mio disturbo va sempre meglio ultimamente sono riuscita a camminare anche per un ora intera, insomma le cose stanno andando bene

oggi però la mia dottoressa curante mi ha fatto notare che il polpaccio destro ha una leggera ipotrofia (avevo fatto l'Emg ad agosto se lei ricorda ed era risultato tutto normale

mi sono un pochino preoccupata per questa cosa, pur essendo ben cosciente di aver caricato di più la gamba sinistra in tutto questo periodo. Dottore devo preoccuparmi? Mi dica

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

se ha utilizzato maggiormente l'arto inferiore sinistro può essere normale questa apparente ipotrofia a destra.
Poi una sintomatologia che migliora progressivamente è un elemento molto positivo.
Ha finito la fisioterapia?
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 457XXX

Si ho finito la fisioterapia con la tecar e stasera la mia stessa fisioterapista mi ha dato tre serie di esercizi per rinforzare tricipide e quadricipide. Speriamo di avere ulteriori miglioramenti. La aggiorno.


In tutto questo io non ho ancora capito la causa di questo mio problema

[#17] dopo  
Utente 457XXX

Dottore in questi giorni sto molto meglio. Riesco addirittura a correre. Mi è tornata completamente la forza. Riesco a saltare, correre e fare tutte le cose normali.

Ma la mia resistenza è ancora un problema. Va meglio ma non è ancora alla normalità. Lei cosa ne pensa?

La mia dottoressa curante vuole che faccio un'altra visita neurologica. e il mio neurologo dice che non ho problemi neurologici. Io non so cosa fare.

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

mi fa molto piacere apprendere che stia ulteriormente meglio, che abbia ripreso a correre e saltare e che la forza si sia normalizzata, riguardo la resistenza, è normale che sia deficitaria dopo un lungo periodo di inattività o di poca attività.
Effettuare un'altra visita neurologica? Un controllo non fa male.
Se consigliata dalla Sua dottoressa di medicina generale non è possibile sconsigliarla da questa postazione, segua le indicazioni della Collega.

Salutandola cordialmente Le auguro una buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro