Utente 182XXX
Salve mio figlio ha sofferto di convulsioni febbrili fino all'età di 6 anni e mezzo , non avendo altri casi in famiglia lvorrei sapere se l'insorgenza di una febbre molto elevata con relative convulsioni (a seguito di infezione delle vie urinarie) a soli 8 mesi di età può avere determinato questa "tendenza" del bambino .Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

il disturbo in questione è età-dipendente e si manifesta generalmente in bambini di età compresa tra 6 mesi e 5 anni.
Lei chiede se l'infezione urinaria con febbre elevata possa avere determinato questa "tendenza", la risposta è no, cioè le convulsioni febbrili possono manifestarsi in bambini predisposti in seguito a qualsiasi infezione che comporti febbre elevata.
Il suo decorso è nella stragrande maggioranza dei casi benigno, cioè non evolve in epilessia in età adolescenziale ed adulta. Da studi recenti il rischio di un'evoluzione in epilessia è non superiore al 4%.

Cordiali saluti e buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 182XXX

La ringrazio per la sua cortese risposta, approfitto per chiederle se l'evoluzione in epilessia possa essere diagnosticata in qualche modo; il bambino (ora ha 10 anni ) ha avuto l'ultima convulsione a 6 anni e mezzo quando abbiamo rifatto l'EEG ma non è stato chiarificatore in tal senso in quanto le anomalie sono state definite dal medico come "proprie" del bambino per questo chiedevo se c'è un esame risolutivo che possa toglierci ogni dubbio. Grazie

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se dall'età di sei anni e mezzo a 10 anni il bambino non ha più avuto convulsioni febbrili è molto probabile che rientri in quella stragrande maggioranza dei casi che non evolve in epilessia.
Non esiste un esame che possa dare certezza in tal senso,
nemmeno l'EEG è un esame predittivo certo, potendo dare "falsi positivi" e "falsi negativi".

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro