Utente 465XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 18 anni. È ormai mesi, se non uno o due anni che ho problemi a svegliarmi la mattina, sveglie, genitori che mi urlano tentando invano di svegliarmi, scuotendomi o qualsiasi cos'altro che sveglierebbe una persona. Tutto è iniziato quando per un bel po' di notti mi svegliavo in preda ad un incubo o paralisi del sonno, non mi è mai capitato di svegliarmi durante il sonno, nemmeno per bere o andare in bagno. Scomparsi questi episodi è iniziato l'inferno, la mattina, pomeriggio o sera non mi sveglio, son riuscito a dormire per più di 12 ore di fila senza svegliarmi, la mia mente è come se fosse sveglia dato che rispondo (non sempre) quando mi cercano di svegliare, ma io non me ne rendo conto. È successo qualche volta che mi hanno 'pizzicato' parlare una 'lingua' che non so cosa possa essere, non prendetemi per un pazzo o cos'altro, semplicemente voglio esser dettagliati. Ho bisogno di qualche consiglio, rimedio dato che non posso organizzare nulla nella mia vita se non cambia questo aspetto.


PS: Per rendervi conto della reale situazione, sono chiuso dentro casa da solo, i miei genitori escono e lasciano le chiavi. Mi addormento e dopo qualche ora i miei si accorgono che non possono entrare a casa, tornano e iniziano a chiamarmi al cellulare, 45 chiamate perse, iniziano a suonare i due citofoni. La gente del palazzo si preoccupa e aiuta i miei a tentar di svegliarmi, urli dalla finestra, campanelli. Nulla mi è riuscito a svegliare, volevano chiamare i pompieri perché ovviamente la gente non sapendo del mio problema pensava fossi morto o mi fosse successo qualcosa.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buongiorno a Lei

mi sembra assolutamente indicato un consulto con uno specialista in neurologia ed esperto certificato im "medicina del sonno".

Verosimilmente il collega le prescriverà una esame strumentale neurofisiologico quale una:
-VideoEEGPolisonnografia
così da ottenere
1)uno studio quali/quantitaativo del suo sonno con una allegato grafico circa la "architettura del sul sonno" (ipnogramma),
2)ed una registrazione Video del suo comportamento nel sonno.

Con queste informazioni il collega dovrà dirimere se farla sottoporre ad ulteriori esami strumentali o se, ritenute sufficienti, pianificare una terapia mirata al disturbo.

PS: Questo è un consulto a distanza e come tale non può sostitursi ad una visita medica e/o ad esami strumentali effettuati di persona.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 465XXX

Grazie mille.
Mi aspettavo di leggere qualcun'altro con questi sintomi commentare.

[#3] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
"...Mi aspettavo di leggere qualcun'altro con questi sintomi commentare...";
qualcun altro?
Non comprendo cosa voglia dire. Un esempio?
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it