Utente 159XXX
Sono donna di 48 anni.
Ho tre problemi di salute che non mi fanno camminare bene.
Panico,cervicale e testa intronata da insonnia.
Riesco a stare bene solo per poche ore la mattina o dopo essermi svegliata e quando il cervello è bel sveglio ho problemi a reggermi in piedi o camminare in casa.
Da poco ho ripreso le gocce ansiolitico della terapia che facevo e dopo due settimane sono passati ansia e panico che erano peggiorati, lo psichiatra mi aveva dato un ansiolitico simile ma ero peggiorata,ecc.
Specialmente verso il tramonto mi viene cervicale e non posso stare in piedi.
L'insonnia cronica mi crea testa intronata e mi rende instabile.
Poi il panico quando viene non mi fa camminare.Ho passato l'estate in casa e non potevo camminare molto e mi creava problemi.
Mi stressa molto non dormire bene, ho accennato l'insonnia allo psichiatra e glielo volevo dire di nuovo ma non so se è il suo settore o se si interessa a questa cosa.Il neurologo nel mio paese e ospedale nella città vicina non c'è.L'insonnia cronica che c'è l'ho dal 2013 l'aveva provata a curare il neurologo ma per un mese ma poi è ritornata.
Per la cervicale quando mi viene non riesco a camminare e mi viene il panico e quando viene il panico causato dall'ansia non mi fa camminare.
Per la cervicale diagnosticata nel 2015 dovevo fare fisioterapia ma con il panico non posso andarci e i miei famigliari non possono e non vogliono portarmi 2/3 volte a settimana.
Di conseguenza devo stare spesso a letto. La difficoltà a camminare e il panico mi crea dolore o stanchezza alle gambe e mi viene paura che abbia o mi vengono disturbi alle gambe. Ma negli anni passati però le visite neurologiche erano normali.

Cosa posso fare per insonnia e difficoltà a camminare?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
dal Suo resoconto anamnestico traspare che l'elemento centrale cui può essere ascritta la patogenesi della Sua variegata sintomatologia sia esattamente il suo disturbo di ansia, che andrebbe meglio qualificato ai fini di una corretta terapia. Lo stato di ansia è infatti tra i principali responsabili del disturbo del sonno, cui consegue quella che si definisce "eccessiva sonnolenza diurna" dovuta appunto al debito di sonno. Può avere un'idea più vasta di questa problematica leggendo il mio articolo nella sezione Speciali Salute di Medicitalia dal titolo "Tutto sui disturbi del sonno".
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 159XXX

Oggi ho telefonato allo psichiatra per l'insonnia che da alcuni giorni mi fa dormire verso le 6/7 del mattino e di giorno sto peggio e devo dormire.Mi ha dato un integratore con melatonina e altri elementi, visto che prendo già due medicine per ansia e panico ecc. Devo vedere come va con questo integratore.
Il problema è che sono nuovamente peggiorata con il panico da giugno e lo psichiatra mi aveva cambiato lo stesso ansiolitico ma con un effetto prolungato ma che a me non ha fatto niente anzi peggiorato. Sono ritornata alle gocce dell'ansiolitico e in due settimane era passata ansia e panico ma ritornano perchè l'insonnia e lo stress che porta mi fa peggiorare di nuovo.

Grazie per la risposta.