Utente 270XXX
Gentili dottori e dottoresse.

Sono uno studente di 25 anni che 2 anni fa ha subito un colpo di frusta laterale molto forte durante un incontro di pugilato. All'inizio avevo un dolore molto localizzato tra c1 e c2 (si é poi rivelata essere una sublussazione vertebrale con impingement del nervo), poi purtroppo essendo all'estero da solo e molto poco informato sulla gestione di colpi di frusta non ho fatto curare l'infortunio. Ho smesso subito di praticare pugilato ed ho continuato imperterrito a lavorare chino al PC ed ad allenarmi in palestra con pesi.

Dopo 3 mesi dall'infortunio mi sono svegliato una mattina con i muscoli di spalle e braccia completamente contratti. Piú o meno così sono rimasti fino ad ora.

A distanza di 2 anni la situazione é un po' migliorata (mi sono fatto aggiustare c2 da un chiropratico e questo ha migliorato il quadro) ma i dolori nelle braccia, spalle e collo permangono.

Risonanza magnetica negativa, RX negativa (solo una leggera rettilineizzazione del tratto cervicale e inclinazione frontale verso sx del tratto cervicale), TAC spirale evidenzia millimetrico spostamento laterale dell'asse C2-C1 con rotazione antioraria sotto i 30° di C1, C2 e C3.

Tra una settimana ho un'appuntamento da Atlantotec per riallineare l'atlante e tra 2 settimane ho l'appuntamento per l'elettromiografia, che aspetto con molto interesse.

Come faccio a distinguere una radicolopatia da una piú comune contrattura?

Se l'elettromiografia si rivelasse positiva, cosa posso fare per risolvere la radicolopatia?

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
dalla radice spinale C2 nasce il nervo grande occipitale di Arnold che è responsabile della sensibilità a carico della regione occipitale e della galea capitis, e pertanto non è per nulla interessato alla sensibilità della spalla e del braccio. Il Neurologo, nel caso di dolore confinato nel territorio posteriore del capo, individua i punti elettivi di stimolazione del nervo di Arnold, per valutare se sia presente una nevrite.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 270XXX

La ringrazio molto per la risposta Dr.Colangelo.
Quindi se i miei sintomi comprendono trapezio, deltoidi, piccolo rotondo e intorpidimento generale del braccio quale nervo é compresso? Quali ragioni ci possono essere per la sua compressione? Come é possibile guarire?

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Dalla sua descrizione è difficile trarre un orientamento definito, per cui Le suggerisco:
1) di affidarsi ad un Neurologo/Neurochirurgo che la visiti accuratamente
2) eviti di sottoporsi a manipolazioni della colonna cervicale da parte di personale non adeguatamente qualificato
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it