Utente 479XXX
buongiorno,
ho 59 anni. Sono un triatleta amante dello sport in generale.
Il 18 gennaio ho avuto un attacco ischemico (rilevato dalla risonanza magnetica e non dalla tac) che si è concluso in poche ore. Già 2 giorni dopo sia fisicamente che a livello neurologico ero tornato come prima.
Holter nella regola, elettrocardiogramma nella regola, pressione tendenzialmente bassa, glicemia e colesterolo all'interno del range previsto.
Unico punto a mio sfavore dicono età e fumo (non fumo da un mese).
Ad oggi sto seguendo la terapia con Plavix 75mg una volta al giorno: mi sento benissimo, pronto per ritornare in bicicletta, correre e fare sport.
Posso farlo o devo attendere del tempo? La famiglia cerca di tenermi a casa tranquillo, ma ho bisogno di fare sport!
In attesa di un Vs. riscontro
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ritengo come sia evidente che manchi la cosa più importante ovvero la diagnosi di causa dell'episodio ischemico transitorio la Lei patito.

Questo mi sembra essere il "core" della questione.

dagli esami rammentati mancano quantomeno:
EcoDoppler VSA,
Screening per la Trombofilia,
e nel caso fosse un "russatore" una Polisonnografia.

Ad esami completati i colleghi che la seguono potranno adeguatamente fornirLe le risposte richieste.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it