Utente 481XXX
Buongiorno dottori,
Vi scrivo in quanto sto sperimentando una condizione a dir poco curiosa.

Nel 2014, dopo risonanza magnetica, mi fu diagnosticata una piccola ernia discale intraforaminale a livello L3-L4. Inoltre, ho delle piccole protrusion a livello L2-L3, L4-L5 e L5-S1. Ho iniziato subito a fare sport in modo piu' ponderato (meno calico, piu' esercizi posturali etc.).

Ho finito I miei studi e ora lavoro. Vado in palestra 2-3 volte a settimana facendo solo esercizi di trazione della colonna e nulla in compressione. Non ho avuto grossi problemi dal 2014 ad adesso.

A meta' Gennaio, tuttavia, ho cominciato a lamentare dolore alla schiena quando "tiravo" I muscoli, specialmente alla mattina. Questo problema e' aumentato fino a farmi avere delle fitte dolorose in tutto il corpo (braccia incluse) come se avessi la febbre (che non ho). Sentivo come che tutti I muscoli del corpo "tirassero" in un contesto di debolezza generalizzata. Da subito ho iniziato a fare esercizi per la muscolatura "core" in modo piu' assiduo, tuttavia le cose sono solo peggiorate. Quando faccio mobilita', durante il giorno, I sintomi sembrano alleviarsi. La mattina, invece, sono abbastanza contratto e dolorante.
La cosa curiosa e' che il dolore, principalmente localizzato alla zona dx della schiena, ora e' sulla zona lombare a sx. In questo momento sento "tirare" la gamba sinistra, ma non ho nessun dolore che scende dalla schiena alla gamba.

Volevo capire con voi cosa potrebbe essere. A me sembra molto piu' un interesse muscolare che discale, il dolore che provai allora nel 2014 fu di tipo diverso. Potrebbe essere un virus ad avermi causato questi problemi? Voglio rimarcare che io sono una persona ansiosa che tende a "somatizzare" molto delgi stress psico-fisici.

Grazie in anticipo per l'aiuto,
Matteo

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro Matteo,
complimenti per la descrizione dettagliata e per la consapevolezza del proprio "vulnus" somatizzante.
Dalla sua descrizione appare abbastanza evidente trattarsi di dolenzia muscolare che non ha alcun apparentamento con una possibile origine da irritazione delle radici spinali. Niente virus, per carità! Nella patogenesi della mialgia lombare sono molto spesso indiziate le cosiddette "catene muscolari compensatorie", quale rimedio autoctono per sopperire a disturbi posturali. Al riguardo potrebbe dare un'occhiata al mio articolo negli Speciali Salute di questo sito dal titolo "Tutto sul mal di schiena".
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 481XXX

Grazie mille dottore! Mi sono un poco rilassato in questi giorni e va meglio. I muscoli sono ancora un poco deboli (tendono a contrarsi spesso e ad essere doloranti la mattina dopo esercizio fisico) ma il quadro generale è migliorato.

È la prima volta che sperimentavo un affaticamento muscolare tale senza sforzi da considerarsi "sovraumani". Potrebbe essere un indice di un principio di patologie muscolari?

Grazie ancora,
Matteo

P.S. Articolo molto interessante!