Utente 477XXX
Salve,
è da circa inizio gennaio che avverto degli strani sintomi. Mi spiego meglio, capita che dopo una camminata e quindi dopo del movimento nella coscia sinistra (sopra ginocchio lato esterno) è come se sentissi una vibrazione interna intermittente che inizia a pulsare (ad occhio nudo e con le mani poggiate non si avverte nulla) e dopo circa 20 min. scompare.

Ho eseguito vari accertamenti in questa sequenza:
1 Esami sangue - OK
2 Visita neurologica al pronto soccorso - OK
3 Ecodoppler arti inferiori - lievissima insufficienza venosa
4 RM colonna in toto - OK sllo qualche problema di postura su tratto cervicale
5 Seconda visita neurologica molto più approfondita e anche questa tutto OK

Adesso negli ultimi giorni i sintomi purtroppo risultano leggermente cambiati.
La vibrazione inizio a sentirla in modo casuale anche dietro al piede destro sul tendine d'achille, mentre sulla coscia sinistra, a volte, anche se poggio un dito sopra o la muovo leggermente è come se scatenassi queste parestesie/vibrazioni che inizio a sentire anche al livello delle dita del piede sempre sinistro.
Purtroppo sto avendo paura di avere qualche malattia neurodegenerativa (SM). Cosa potrei fare per capire cosa sta succedendo?
Grazie per il supporto.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
dalla sua descrizione si desume che lei stia accusando parestesie agli arti inferiori senza altri fenomeni che interessino la motilità o la sensibilità, che d'altro canto sarebbero stati rilevati sia dal Neurologo che l'ha accuratamente visitato quanto dalla Risonanza Magnetica che ha già eseguito. Tuttavia, se le manifestazioni dovessero persistere, piuttosto che immaginare malattie neuro-degenerative Le consiglierei di consultare nuovamente il collega per un riesame del suo stato neurologico.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 477XXX

Gentile dott.,
grazie per la risposta. Ma secondo lei è il caso anche di una rm all'encefalo?
Si è il solo sintomo che ho le parestesie, suppongo che in caso di patologie serie i sintomi siano stati anche altri vero?
Sono preoccupatissimo poichè essendo ormai più di un mese e ultimamente la parestesia la sento anche toccando la gamba con un dito, sono entrato in una fase difficile.

Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Lei potrebbe anche procedere autonomamente ad effettuare la RM dell'encefalo , ma sarebbe opportuno consultare dapprima il Neurologo. Infatti, se si infila nel meccanismo del fai-da-te non ne esce più.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 477XXX

Dottore,
ma cose del tipo ictus, epilessia o problematiche al cuore sono da escludere visto la lunga durata del sintomo? O lo stesso potrebbe essere premonitore?
Grazie per le info, ma non so a chi chiedere un veloce consulto.