Utente 457XXX
Salve
Ho 23 anni e da qualche tempo accuso giramenti di testa.
Di solito, lavorando dal pomeriggio a tarda notte, quando tornavo a casa, avevo questi giramenti e un senso di sbandamento.
Oggi invece mi è successo anche mentre ero riposo. Stavo pulendo e ho avuto la medisa sensazione: giramento di testa ( non in modo esagerato) e un dolore alle tempie ( sopportabilissimo) sono particolarmente ansiosa.
Devo preoccuparmi? Fare qualche accertamento?
Premetto che non ho mai avuto avuto emicrania o altro, avrò avuto mal di testa forse 2/3 volte da qualche anno a questa parte
Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
prima di imbroccare una via ardua per la diagnostica del suo fenomeno attraverso specialisti vari (ORL, Neurologo), Le suggerirei di rivolgersi al Suo medico curante per farsi controllare i valori della pressione arteriosa, dell'emocromo, etc.
Nel caso il suo dottore dovesse ritenerlo necessario, allora può essere opportuno approfondire le indagini e le valutazioni cliniche sotto differenti aspetti specialistici.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 457XXX

La ringrazio per la risposta dottore.
Misuro la pressione quasi sempre e si aggira tra 100/110 - 60/70
Ho fatto analisi del sangue qualche mese fa con risultati perfetti ( solo il calcio era un pochino sballato)
Mi sono accorta che anche ieri mente lavoravo ed ero indaffarata ho avuto un senso di sbandamento. Forse sono io che sono sotto pressione e tento di ingrandire la cosa, non saprei proprio cosa pensare.
Cordialmente,
Ilaria

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Cara Ilaria,
non ingigantisca il problema con un'ansia immotivata che finirebbe invariabilmente per aumentare il suo disturbo. Solo se rileva che questo tende a persistere, consulti dapprima un otorino e successivamente, su consiglio di quest'ultimo eventualmente, anche un Neurologo.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 457XXX

La ringrazio dottore.
Buon lavoro e un caro saluto!