Utente 427XXX
Non so se questa domanda riguardi specificatamente la neurologia, visto che i sintomi sono un po’ vaghi...

Comunque, in questa settimana mi è capitato due volte, in passato non mi era mai capitato neanche lontanamente una cosa del genere: al mattino mi sveglio con un fortissimo mal di testa, localizzato su tutto il capo, di quelli proprio insopportabili; insieme al mal di testa c’è un senso di nausea fortissimo che cresce progressivamente finché poi non sono costretto a vomitare, dopo aver vomitato la nausea si attenua ma il mal di testa rimane.

È successo due volte finora, domenica mattina me la sono vista brutta, ma poi dopo aver vomitato e dormito, mi sono risvegliato che stavo bene. E oggi, cioè stamattina, ho vomitato un’oretta fa ma ho ancora un mal di testa insopportabile, tra l’altro non avevo mangiato nulla perciò ho vomitato solo acidi gastrici.

Dottori è insopportabile questo stato, cosa dovrei fare? Il medico di base mi ha detto che se mi succede ancora devo farmi degli esami del sangue, ma ora vorrei almeno rendermi conto più o meno di cosa potrebbe essere...

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio giovane,
dalla Sua descrizione Lei ha verosimilmente sofferto un episodio di emicrania. Si affidi al Suo medico curante, ma se il disturbo mostra tendenza alla recidiva e non è più una manifestazione episodica, può essere opportuno consultare un Neurologo il quale può indicare una terapia adeguata dell'attacco oppure, se vi è la necessità, una terapia profilattica degli attacchi.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 427XXX

Dottore, non sono andato a visita perché il disturbo non è tornato, però già stamattina mi sono alzato con lieve mal di testa e un po’ di irritazione generale, però niente di eccessivo.

Quello che mi preoccupa è che la cosa possa diventare cronica, io non ho MAI sofferto di mal di testa, quindi questa cosa mi prende totalmente alla sprovvista, l’ultima volta che mi è capitato ho avuto: mal di testa fortissimo, nausea e successivamente scariche di vomito nonostante non avessi mangiato niente, brividi di freddo, e sensazione di malessere generale come se avessi la febbre a 40, però la misurai e uscì 36.
La cosa strana, è che entrambe le volte che ho avuto questi sintomi (ovvero il 4 Marzo e l’8 Marzo) hanno avuto il loro picco acuto per qualche ora, e poi sono guarito completamente e spontaneamente, ed è strano perché fino a poche ore prima stavo tipo più morto che vivo.

Ora, le domande sono queste:

1) Per quello che ho descritto, confermate che il quadro sintomatico corrisponda all’emicrania?
2) In genere, può capitare che una persona come me che non ha mai avuto questi problemi, abbia in un periodo qualche episodio fine a sé stesso che poi non si ripresenta più, oppure è un problema che tende a cronicizzarsi? Dottore è molto importante questa domanda, devo capire se è qualcosa di episodico o cronico, o almeno in genere come funziona.
3) Io assumo da 1 anno e mezzo Entact 10 gocce, non mi ha mai portato problemi, proprio lunedì, sotto prescrizione dello psichiatra, dovrò passare a Cymbalta (duloxetina) 60mg al giorno. Posso farlo tranquillamente, oppure ci può essere qualche interazione col problema che sto avendo e devo prima accertarmi che mi sia passato? (Tra l’altro, temo che se si ripresentasse e vomitassi, espellerei anche la capsula e sballerei la terapia).

Grazie mille!!!