Utente 484XXX
Salve,
da circa un anno e mezzo, in seguito a un intensivo stress visivo dovuto a lavoro al videoterminale, ho cominciato ad avere dolore cronico agli occhi, proprio alla muscolatura oculare con potente cefalea oftalmica/muscolo tensiva e fotofobia. Il dolore si acutizza quando devo leggere, mentre guardare lontano dicono gli oculisti rilassa l'accomodazione. Sono stata da 7 oculisti, i quali mi hanno prescritto chi occhiali nuovi, chi lacrime artificiali ( che uso sempre) , chi integratori a base di magnesio, l-carnitina, zinco e vitamine. Un mese e mezzo fa sono andata dal neurologo che per rilassare la muscolatura oculare ( che è praticamente come contratta) e dare sollievo alla cefalea muscolo tensiva cronica mi ha prescritto Rivotril gocce ( 4 al mattino e 4 al pomeriggio). In alternativa, mi ha scritto nella stessa ricetta di tentare se non dovesse funzionare 4 gocce di laroxyl prima di andare a letto, sempre aggiornandolo mese per mese. E non solo: c'è anche il Mysoline come alternativa. In più di testa mia continuo il magnesio che male non fa. Pur avendo dolore ho cercato di indagare online gli effetti di queti farmaci e leggo che Rivotril dà assuefazione e che per i problemi tensivi come il mio è da prediligere il laroxyl. Non so dove sbattere la testa. Che consiglio mi date? quale tra questi 2 farmaci può risolvere il problema? E il mysoline?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non si possono consigliare farmaci on line in soggetti che non si conoscono.
Detto questo, è vero che il rivotril può causare assuefazione mentre il laroxyl non presenta questo fenomeno.
Quest'ultimo farmaco è prescritto frequentemente nelle cefalee tensive.
Riguardo il magnesio, se è da molto tempo che lo assume sarebbe corretto sospenderlo, dopo averne parlato col medico curante, per non causare un eccesso di magnesiemia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 484XXX

Grazie per la risposta. Dunque, sebbene il dosaggio sia di 4+4 al dì ovvero 8 gocce al giorno l'assuefazione è comunque possibile? Si può presentare anche solo dopo pochi mesi di assunzione? Può comunque risultare efficace nel tempo? Non è contemplata la sua prescrizione al pari del laroxyl per tensione muscolare?

Grazie e scusi la dose di domande

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il rivotril può causare assuefazione anche a bassi dosaggi, infatti per assuefazione s'intende quel fenomeno per cui il paziente non risponde più ai dosaggi iniziali e per avere lo stesso effetto bisogna aumentare la dose progressivamente.
Il suo utilizzo, pertanto, sarebbe corretto limitarlo nel tempo. Da scheda tecnica non è prevista l'indicazione per la cefalea tensiva o per la tensione muscolare ma viene ugualmente utilizzato "off label" da molti colleghi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 484XXX

Grazie mille dottore.
io lo assumo dal 19 gennaio, dunque... circa un mese e mezzo. Il mio neurologo mi ha detto di aggiornarlo ogni mese. Se noto che continuo ad essere stabile gli dico di farmi passare al laroxyl come lui stesso mi ha proposto in alternativa.

Cordiali saluti e grazie

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, ne parli col neurologo che conosce il Suo caso ovviamente meglio di noi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro