Utente 485XXX
Buongiorno, vi chiedo cortesemente un consulto per mio padre. Ha appena compiuto 70 anni ed è stato ricoverato dal 30 dicembre scorso in rianimazione per insufficienza respiratoria. È entrato in ospedale il 29 Dicembre a seguito di esame EMG condotto il 7 Dicembre con esito che recitava " danno di media entità al motoneurone". Il 30 Dicembre veniva ricoverato in rianimazione per insufficienza respiratoria , poi intubato e successivamente tracheotomizzato. Il giorno 3 Gennaio viene ripetuta EMG con risultato "segni clinici di media entità di danno neurogeno cronico/acuto". Attualmente in fase di dimissioni verrà rilasciato con diagnosi di Sla. Mio padre continua ad avere , nonostante i 70 giorni a letto,pieni mivimenti negli arti. Ovviamente verrà dimesso con un ventilatore meccanico domiciliare. Pochi giorni fa è stato sottoposto a PEG in via precauzionale. Vi chiedo se è il caso di approfondire e non fermarsi alla prima diagnosi.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se la diagnosi di dimissione è di malattia del motoneurone (SLA), in base alle notizie che ci ha dato potrebbe trattarsi della forma bulbare.
Considerato che stiamo parlando di una malattia importante è fortemente consigliato un secondo parere, preferibilmente presso una centro specializzato per le malattie del motoneurone.
Un grosso in bocca al lupo

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 485XXX

La ringrazio per la risposta dottore. Ci stiamo organizzando per consulti con specialisti nel settore. Chiaramente con cartella clinica alla mano non spostando papà perché abbiamo preferito farlo ritornare a casa dopo 70 giorni in rianimazione. Mi chiedo solo se per emettere una diagnosi del genere ci si ferma solo alle EMG o se ci sono esami più approfonditi da fare. Le ripeto che mio padre si muove perfettamente ma ha un blocco ai polmoni.
Cordialità

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è possibile sottoporre Suo padre ad altri esami, anche per escludere o meno altre condizioni, in ogni caso è fortemente indicato un approfondimento diagnostico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 485XXX

La ringrazio per la risposta esauriente. È nostra intenzione come le ho già scritto avere ulteriori consulti specialisti . Non vorrei essere inopportuno , ma quali altri esami diagnostici andrebbero effettuati oltre alle EMG?
La ringrazio anticipatamente

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si deve approfondire il problema polmonare ed effettuare i vari accertamenti riguardanti anche la funzionalità bulbare.
Siamo di fronte ad una diagnosi importante, pertanto il caso va approfondito adeguatamente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro