Utente 478XXX
Salve, volevo sapere di più sulla sla giovanile, ho 19 anni e sono molto preuccupato nonostante 2 visite neurologiche negative, continuo ad avvertire debolezza nella gamba sx,
-la sla giovanile è solo familiare o non c'entra con la familiarità?
-ci sono differenze tra sla e sla giovanile?
-si sono fatti passi in avanti con le cure ?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buongiorno a Lei,

La Sla è patologia neuro-degenerativa che esordisce usualmente nella V-VI decade della vita pertanto attorno ai 50 anni di età.
Ciò naturalmente in una media espressa sulla curva di Gauss.

Esiste pertanto una quota percentuale molto ridotta ad esordio più giovanile.
Infatti la definizione è quella riportata "...La sclerosi laterale amiotrofica giovanile (JALS) è una malattia rara dei motoneuroni caratterizzata da degenerazione progressiva dei motoneuroni inferiori e superiori, che provoca spasticità facciale, disartria e disturbi della deambulazione ad esordio prima dei 25 anni..." da http://www.orpha.net/consor/cgi-bin/OC_Exp.php?Expert=300605&lng=IT

Circa il trattamento della Sla riporto breve scritto pubblicato su Medicitalia:
https://www.medicitalia.it/blog/neurologia/7170-sclerosi-laterale-amiotrofica-trattamento-pea.html

Ciò detto Lei scrive: 2 visite neurologiche negative (pertanto dati obiettivi) continuo ad avvertire debolezza nella gamba sinistra (debolezza o deficit di forza che se non obiettivato in sede di visita neurologica non può essere considerato un dato obiettivo o "segno" bensì solo un "sintomo soggettivo").

La domanda è: perchè non si fida della opinione dei 2 neurologi che la hanno visitata?

NB: Questo è un consulto a distanza e come tale non può sostituirsi ad una visita medica neurologica.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it