Utente 296XXX
Buongiorno, scrivo per dare un aggiornamento al dottor ferraloro della situazione che avevo messo in questo vecchio consulto https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/594756-possibile_sla_lento_decorso.html ma che non è possibile riprendere per rispondere.
Alla fine la settimana scorsa è stata diagnosticata per ora una malattia del secondo motoneurone.risonanza al momento senza lesioni che potrebbero essere presenti prima dei sintomi,esami del sangue con cpk a 271 e elettromiografia che da indicazioni di sofferenza neurogena neglia arti inferiori,marcata a sx e lieve senza che mia mamma se ne accorga a dx.l'emg ha rilevato occasionali fascicolazioni al deltoide dx,sono qualcosa di cui preoccuparsi?inoltre fosse la variante flail leg quali sono le caratteristiche dell evoluzione futura? Grazie!!

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si dovrebbe conoscere la forma clinica corretta perché la malattia del secondo motoneurone ne comprende alcune, il cui decorso è variabile.
Sua Mamma è seguita da un centro specializzato in tal senso?
Avete chiesto un secondo parere?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 296XXX

È seguita dal centro di torino alle molinette.al momento no è appena stata data la diagnosi e quindi non abbiamo ancora pensato ad un secondo parere.il dottore che ha comunicato il tutto ha pensato o alla pma o alla variante flail leg.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

entrambe le forme hanno di solito un decorso lento ma variabile.
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 296XXX

E per quanto riguarda le fascicolazioni occasionali riferite dall emg nel deltoide destro?cosa ne pensa?grazie dell' attenzione

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questo elemento si dovrebbe inquadrare nel contesto generale della Signora e valutare unitamente ai riscontri della visita neurologica. Da solo può non significare nulla.
L'elettromiografista in che senso l'ha interpretato? Ha espresso un parere?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 296XXX

Da quello che ho capito l'ha indicato nel corso dell'esame ma non ha menzionato nulla nella conclusione parlando solo di denervazione in atto negli arti inferiori soprattutto a sinistra.mi sembra di aver capito che quelle fascicolazioni siano state riscontrate dall'esame ma non abbiano altro significato.la paura è quella della diffusione della malattia.per questo ho chiesto un vs parere.grazie

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

fascicolazioni sporadiche possono essere riscontrate anche in soggetti normali, senza alcuna patologia, ovviamente non posso sapere se questo sia il caso della Mamma.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 296XXX

Assolutamente si e purtroppo adesso vedremo come andranno le cose.è comunque stato detto che è una paziente atipica per durata (primi impacci nei movimenti nel 2013)e per i segni che sono al momento confinati.nessuno ha menzionato molto sulle fascicolazioni che sono state rilevate dalla macchina e non dalla visita,ne in questa ne in quella precedente di ottobre.grazie dottore

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

nel corso dei vari controlli periodici si potranno meglio definire questi dubbi. Nel caso delle ipotesi diagnostiche avanzate il decorso della malattia potrebbe avere pure una lunga durata.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 296XXX

Grazie dottore la prossima visita è per aprile,ammesso che possa essere una variante degli arti inferiori, la malattia poi si sviluppa anche negli altri distretti?e lunga come progressione parliamo di anni,molti anni?non ho saputo comprendere quello che il medico ha voluto dire con la frase che la patologia non porta alla morte.questo tipo o in generale anche in caso di sla classica dato che si muore per complicazioni?ovviamente sono molto pensieroso in questo periodo

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se fosse una variante degli arti inferiori di solito la malattia non si generalizza ma esistono casi con secondaria generalizzazione.
Il lungo decorso della malattia può raggiungere anche i 20 anni, non così purtroppo anche la SLA classica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 296XXX

Come detto al momento il decorso è stato lento da maggio 2013 i primi segni ad oggi con una difficoltà nel camminare con necessità di frequenti pause e cosa strana un senso anche di perdita di equilibrio credo dovuta alla gamba sx più debole.
Ora credo che la cosa migliore sia aspettare il proseguio e i controlli.la sla classica anche loro l'hanno esclusa al momento.grazie dottore

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Infatti, dice bene, bisogna aspettare i riscontri dei controlli periodici che farà.

Buona serata e un caro saluto alla Mamma
Dr. Antonio Ferraloro