Utente 473XXX
Buongiorno, ho 27 anni e da circa 6 mesi ho dolore nella parte destra della testa, in alto.
Dei giorni scompare per poi ritornare per minimo 7 giorni di fila.
Lo avverto soprattutto da sdraiata e da seduta (faccio un lavoro molto sedentario).
Oltretutto se tocco il punto che mi fa male con un dito lo sento parecchio sensibile e dolorante.
Mi sono recata in ospedale ed un neurologo mi ha fatto anali del sangue e mi ha detto di stare tranquilla che poteva essere stress o problemi cervicali.
Di mia iniziativa ho fatto sia tac che risonanza magnetica le quali con esito negativo.
Ma ho comunque paura.. cosa può essere? Posso stare tranquilla se i referti sono negativi?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

con TC e RM encefalica negative può stare tranquilla, non deve avere paura.
Da ciò che descrive la cefalea sembrerebbe di tipo tensivo, accompagnata da dolorabilità pericranica, condizione questa che si può associare a questo tipo di cefalea.
Il neurologo non Le ha prescritto una cura?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Sinceramente non mi ha dato niente... ho parlato anche col mio medico e non mi ha dato nulla... anche perche il dolore non è fortissimo e non mi impedisce di fare le cose. Ma è comunque fastidioso..
La cosa strana è che è in un punto preciso, come un dito che preme.. è quello che mi preoccupa... può accadere?
Comunque la ringrazio per la risposta ib tempi rapidissimi..

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, può accadere e questo è di solito causato da tensione o contrattura del muscolo sottostante, infatti tra l'osso cranico e lo scalpo ci sono dei muscoli detti "pericranici".

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 473XXX

La ringrazio dr.Ferraloro è veramente gentile...
Volevo porle se possibile un'ultima domanda.. la tac e la risonanza sono comunque di 6 mesi fa, è possibile che ci fosse qualcosa di piccolo non visto e che adesso è cresciuto? Necessito di altra risonanza? So che nei giovani i tumori galoppano a velocità elevata...
Il mio medico dice di no perché avrei avuto senz'altro altri sintomi in questi mesi..
Sta di fatto che anche stamattina dopo 10 minuti che ero sveglia nel letto mi è cominciato il fastidio sopra la testa... e collo rigido..

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM è stata effettuata sempre per la cefalea, affinché una neoplasia possa causare mal di testa è necessario che sia di dimensioni tali da comprimere le strutture circostanti, quindi deve essere di notevole dimensione, un tumore di notevole dimensione non può non essere rilevato da una RM, anche senza mezzo di contrasto. Non so se sono stato chiaro a spiegare il concetto.
Poi una cefalea che è solo fastidiosa ma che non impedisce lo svolgimento delle normali attività quotidiane non è di origine neoplastica.
Dolore non forte e collo rigido fa pensare una cefalea tensiva.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro