Utente 485XXX
Buongiorno, mi trovo qui a scrivere in quanto da 8 mesi sto passando un brutto periodo. Tutto è iniziato con un formicolio lieve alla gamba sinistra a luglio dello scorso anno ma non ci avevo dato nessun peso. Poi la cosa ha continuato a darmi fastidio fino a crearmi molto dolore alla zona bassa della schiena e lungo la gamba fino al piede. Avevo iniziato un ciclo di terapie con delle manovre per riassettsrmi. Sono andata da un fisiatra che mi ha prescritto una risonanza alla parte lombare ( dove sentivo piu dolore) da cui non è uscito nulla di allarmante anzi. Andando avanti con il tempo i formicolio alle gambe si è esteso anche alla gamba destra e si faceva sempre più presente e percettibile. In seguito lamentavo dolori forti ad entrambe le gambe tanto da prendere antinfiammatori vari. Poi tutto d un tratto sono iniziate le fascicolazioni a periodi alterni e leggeri sbandamenti. Ovviamente sono andata a cercare su internet e mi sono venute fuori le solite malattie neurologiche che hanno questi sintomi. Preoccupata sono andata dal dottore che mi ha fatto fare le analisi del sangue complete.. risultato tutto ok. Siccome tutti i sintomi non passavano mi sono recata do nuovo dal dottore che allora mi ha consigliato di andare da un neurolgo. Detto fatto so mo andata da un neurologo che mi ha fatto una visita obiettiva dicendomi che la mia era solo ansia e le fascicolazioni erano begnine e date da ansia e stress. Mi ha prescritto xanax per 4 mesi 10 gocce la mattina e 20 la sera. Bene sono passati 4 mesi e io non noto nessun miglioramento anzi... preciso che sono una persona ansiosa e ipocondriaca. In tutto questo lasso di tempo ho sempre lavorato ho addirittura cambiato casa e fatto un trasloco. Cerco di vivere normalemtne anche se com questi fastidi quotidiani. Soprattutto ultimamente mi accorgo che ho sempre sbandamenti e sensazione strana nel camminare soprattutto quando sono al lavoro o comunque in luoghi con altre persone. Sento come di essere scoordinata e le fascicolazioni sono aumentate e le avverto solo nelle gambe. Il dolore alla schiena e sempre presente ma e la cosa che mi spaventa di meno al momento. Il formicolio alle gambe lo sento sempre 24 su 24.
Cosa mi consigliate? Secondo voi dovrei tornare dal neurolgo per un altra visita? La mia è solo fissazione e ansia?
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sintomatologia riferita potrebbe essere ansiosa ma anche una sindrome delle fascicolazioni benigne senza causa apparente, infatti l'ansiolitico non ha dato i benefici sperati.
Il resto della sintomatologia non c'entra nulla con la SLA.
Alla RM lombosacrale non è stato riscontrato nulla di allarmante, ma potrebbe copiare il referto?
Trascorsi i quattro mesi della terapia è corretto rivolgersi al neurologo per riferire i risultati raggiunti o meno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Allora io mi chiedo questi sintomi a cosa possono condurre? Sono andata anche da un cardiovascolare che mi ha detto che avevo i vasi sanguigni delle gambe un Po dilatati e tanta ritenzione idrica sulle cosce quindi questo mi causava i crampi i dolori alle gambe e il formicolio. Mi ha detto delle pastiglie da prendere per un mese e mi ha consigliato di usare una calza contenitiva .. solo che non ho risolto il problema.. da distesa sento come il cuore battere sulle gambe e una strana sensazione come se sentissi il sangue scorrere nelle vene delle gambe. Ora non capisco se ci sto facendo troppo caso io in quest' ultimo periodo o è un segnale allarmante. Ogni tanto mi fanno male le piante dei piedi e li sento bollenti. Ho paura di essermi fissata troppo e allo stesso tempo ho paura sia qualcosa di grave. Ogni tanto mi da fastidio anche l orecchio sento come un tintinnio con i rumori più acuti e alle volte non riesco a concentrarmi bene mi sento come persa. Quello che mi preoccupa è che mo sento strana nel camminare come se camminassi storta e impacciata con le gambe dure come tronchi. L esito della risonanza e il seguente:
Metametri in asse con lordosi conservata
Corpi vertebrali di buona morfologia e struttura
Dischi intervertebrali regolari , cono midollare radici della cauda e diametri dello speco vertebrale nei limiti.
A chi devo rivolgermi? Pensavo di tornare dal neurologo per fare un altra visita lei cosa mi consiglia?
Sono abbastanza preoccupata perché non capisco cos ho e vorrei almeno escludere le patologie neurologiche. Penso che l ansia aumenti tutti questi sintomi. Ma è possibile sentire formicolare le gambe tutto il giorno?????
Grazie

[#3] dopo  
Utente 485XXX

Un ultima cosa.. E normale avere questi sbandamenti più o meno forti ogni giorno? Come se camminassi sulle nuvole?in molti mi dicono che puo essere la cervicale.. Ma io mi domando se la cervicale può essere così " invasiva " e limitarmi anche nei gesti più comuni come camminare. Volevo inoltre precisare che il dolore dalla parte bassa della schiena si irradia sulle gambe ma il punto più dolente sono le natiche da entrambe le parti sento proprio rigidità e dolore al tatto.

[#4] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un secondo parere neurologico è consigliabile, al momento però l'ipotesi più probabile è quella ansiosa.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente 485XXX

Perché mi dice di chiedere un secondo parare neurologico? Riscontra in quello che le ho raccontato qualcosa di preoccupante che possa condurre il mio stato a sla o sm? O qualcosa di simile? Ho tanta paura non riesco a traquillizzarmi. Penso che se lo xanax non ha fatto effetto allora qualcosa c è!

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le ho consigliato un secondo parere neurologico solo per tranquillizzarLa ulteriormente, non certo per farLa preoccupare di più, di questo me ne scuso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 485XXX

Mi scusi dottore.. mi faccio prendere dall' ansia e preoccupazione molto facilmente ho avuto la fortuna di non avere mai di questi disturbi e di stare sempre bene quindi questi 8 mesi sono stati un Po stressanti cercando qualcosa che non sto trovando. Degli altri sintomi che le ho descritto cosa ne pensa? Il formicolio ecc ?
Lunedì ho fissato una nuova visita neurologica dove spero di risolvere in parte tutto ciò.
È possibile che la mia mente crei tutto ciò?

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il cervello può creare qualsiasi sintomo.
Ok per la visita neurologica, mi faccia sapere quello che Le dirà il collega.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 485XXX

Scusi la mia insistenza ma cosa pensa degli altri sintomi ? Posso condurre ad un altro tipo di patologia? Secondo lei ci sarà bisogno di fare una risonanza o come è successo nella prima visita non sarà necessario?
Vedo che non si sbilancia piu di tanto, io capisco che diagnosi on line non si possono fare ma avere un parere di un esperto che ti ascolta non è da tutti i giorni . È possibile che io abbia questi sintomi e li porti ad esasperare ingrandendoli ? E che magari siano sintomi comuni .. ho visto che la lombalgia, la lombosciatalgia ecc portano ad avere questi dolori.. infatti il fisiatra mi aveva prescritto la risonanza per il sospetto di una lombosciatalgia che poi però dalla risonanza non è emersa.
Può essere cambiato qualcosa dalla prima visita neurologica fatta a fine ottobre 2017 ad adesso ed esser peggiorata?
La cosa che mi sconforta e che mi sembra di aver preso lo xanax per 4 mesi per niente.. sono stata leggermente meglio Solo il secondo mese di cura.. ora tutto come prima.
Però alle volte penso anche che forse se avessi veramente quel tipo di malattie non sarei neanche qui a scriverle in quanto ti capitano e basya senza aver tempo di darsi autodiagnosi come sto facendo da mesi..secondo lei dovrei andare da uno psicologo?
Grazie

[#10] dopo  
Utente 485XXX

Mi scuso se la tedio ma tutti mo dicono ke sono io ansiosa e ipocondriaca ma questa volta i sintomi mi sembrano come veri reali a differenza delle altre .. Almeno in parte sono convinta di ciò.. dall' altra parte penso di essere diventata pazza dietro a queste cose per cercare di trovare una risposta a quello che sento

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i sintomi psicosomatici non sono inventati, sono reali, talora con alterazioni anche organiche, solo che sono creati dal cervello.
Un'altra RM? Lo deciderà il collega ma non penso sia necessaria.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 485XXX

Scusi dottore ma la risonanza alla testa io non l ho mai fatta ... nella prima visita neurologica il neurologo non ha ritenuto opportuno prescrivermela in quanto affermava che era tutta una questione di Ansia. La risonanza l ho fatta solo al tratto lombare.
Sento il collo molto rigido e al tatto mi fa molto male può essere dolore alla cervicale? Sono stata anche da un posturologo che mi ha spiegato che non ho una buona postura ( tendo a buttare tutto a sinistra e alzo la parte dx del bacino verso l'alto) mi ha detto che anche una cattiva postura può creare qualche disagio del genere. Lei è d'accordo? Scusi se continuo a farle domande ma sono veramente preoccupata.
Grazie
Ps - per favore può rispondere alle domande che ho fatto nel post precedente?
La ringrazio

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente una componente cervicale è evidente.
Per quanto riguarda eventuali alterazioni posturali, potrebbero causare parte della sintomatologia.
Dopo la visita neurologica un supporto psicologico può essere molto utile.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 485XXX

Mi perdoni dottore potrebbe rispondere alle domande fatte nel post n.9 ? Secondo lei le cose da me descritte possono essere sintomi comuni a mal di schiena cervicale ecc .. E io li sto infrangendo?Ho 27 anni.
La ringrazio

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, sono sintomi comuni accentuati dall'ansia.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 485XXX

Grazie dottore .. lunedì le farò sapere l'esito della visita neurologica. Speriamo bene.. vorrei solo traquillizzarmi un Po perché ormai è diventato un pensiero fisso 24su 24 e anche durante la notte. Secondo lei mi prescrivera un altro tipo di ansiolitico?

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Come faccio a sapere cosa potrebbe prescrivere il collega?
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 485XXX

Ha ragione, scusi il disturbo.

[#19] dopo  
Utente 485XXX

Mi scusi dottore ma sono andata a leggere su Internet per via delle fascicolazioni.. quelle significative sono quelle a riposo ..a me capitano sempre a riposo.. Sono a casa da 4 giorni con l influenza e sul divano mi capitano ogni 5/ 10 minuti.. soprattutto sulle gambe .. poi ho letto che se non sono accompagnate da sbandamento, parestesie e formicolii non sono preoccupanti. Io ho le ho sempre questi giorni che sono a casa ferma sul divano Ancora di più .. Come le ho detto l equilibri quando cammino manca e un sempre sbandamenti e irrigidimento di gambe e collo...

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Lasci perdere queste notizie, non hanno fondamento scientifico.

Buon sabato sera
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente 485XXX

La ringrazio gentile dottore per le sue risposte. Purtroppo Internet per persone come me è una brutta bestia. Continuo a guardare sintomi su sintomi e continuo a sentire cose assurde.
Un altra cosa che non le avevo detto è che il mio problema di equilibrio e sbandamento è più accentuato quando faccio dei passi lenti o cmq movimenti lenti, ecco li mi sento proprio mancare la terra sotto i piedi. Può essere questa una conseguenza della cattiva postura e della cervicale? O può essere sommato a tutti gli altri sintomi di patologie neurologiche?
Ho provato a far alcuni esercizi che avevo fatto alla visita e ad esempio la camminata con un piede davanti all'altro sento di farla male, scoordintata e senza equilibrio. Può l'ansia crearmi tutto ciò? Oggi stando sul divano ho sentito tantissime fascicolazioni sulle cosce.
La ringrazio
Buona serata
Aspetto una sua risposta

[#22] dopo  
Utente 485XXX

Buonasera Dottore, vorrei aggiornarla sulla visita che ho fatto oggi dalla neurologa. Come nella scorsa visita è emerso un importante stato di ansia. La dottoressa in seguito alle verifiche e alla visita mi ha detto che non vede nulla di preoccupante e nulla che potrebbe condurmi a patologie neurologiche. Tutti i test che mi ha fatto erano buoni.. ha notato solo un Po di vivacità dei riflessi con la prova del martello ma dice essere normali in quanto il mio stato ansioso e avanzato. Tutto il resto niente di preoccupante. Quindi appoggia l ipotesi di ansia che aveva detto l altro neurologo. Non mi ha voluto prescrivere altri accertamenti in quanto dice sarebbe senza nessun senso. Mi ha dato del magnesio per le fascicolazioni e delle gocce naturali per traquillizzarmi.
Spero di farlo con il tempo. Mi ha dato un nominativo di una psicologa che presto contatterò.
La ringrazio

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Benissimo, mi aspettavo l'esito negativo della della visita neurologica. Adesso affronti adeguatamente il disturbo d'ansia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 485XXX

Buongiorno dottore, sono qui di nuovo a scriverle perché tra ieri e oggi è successa una cosa strana. La scorsa sett ho avuto l influenza .. mi sono portata dietro tosse e un raffreddore leggero .. Cioè mi sentivo il naso tappato soprattutto la narice dx ma quando soffiavo non veniva giù molto anzi era tutto molto bloccato. Ad inizio sett avvertivo mal di testa anche quando la abbassavo sentivo come una pressione penso perché sforzavo molto il naso sia per ispirare sia per soffiare. Stamattina mo sento ancora leggermente tappare ma niente di che.. Stamattina quando mi sono abbassata per ben 2 volte il naso ha colato dalla narice dx.. Ma non sembrava muco sembrava acqua e non ho avuto neanche il tempo di tirare su che ha gocciolato.. La sensazione e stata come quando d improvviso esce acqua dal naso. Sono andata a leggere su Internet e ho visto che potrebbe essere causa neurologica e la mia ansia ha iniziato a prendere il sopravvento. Questo potrebbe essere sintomo di sinnusite? Dato che il raffreddore non si è completamente sciolto ? Mi devo preoccupare? Per ora mi è successo solo 2 volte stamattina. Devo andare a farmi vedere da qualcuno? O magari e una conseguenza di questo raffreddore?
Grazie

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non si preoccupi, non ci sono le condizioni per pensare un problema neurologico, probabilmente è solo una fase del raffreddore che si trascina da giorni.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 485XXX

La ringrazio per la tempestiva risposta.. quindi questo non si collega ai miei sbandamenti e tutti i disagi che le ho comunicato nei post precedenti? Il mal di testa può essere collegato al raffreddore che ho avuto? Mi sento anche le orecchie che ai suoni acuti sono come infastidite.
Grazie

[#27] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Spesso il mal di testa si associa a raffreddore.
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente 485XXX

Grazie
Scusi se mi riallaccio ad un vecchio discorso..ma cosa posso fare per gli sbandamenti e le vertigini? Sto cercando di conviverci ma è dura soprattutto al lavoro.. Mi sembra di camminare sulle nuvole sento il passo incerto e quando faccio movimenti lenti perdo l equilibrio.. cosa mi consiglia di fare Lei?
Grazie buona serata

[#29] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se sono state escluse cause organiche resta l'ipotesi "pseudovertigini" e come tali potrebbero essere curate.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#30] dopo  
Utente 485XXX

Non riesco proprio a capacitarmi di come possa il mio cervello creare questi sbandamenti ..li ho sempre sia se cammino sia se mi giro .. sempre.. tranne quando sto distesa e seduta .. E a questo punto non so neanche se sono vertigini..sento solo ke sbando e che non sono coordinata nei movimenti. A questo punto dopo le analisi del sangue che erano perfette, il cardiovascolare , due volte dal neurolgo..mi consiglia di intraprendere un cammino con uno psicoterapeuta? Vorrei solo che sapessero perché anche se ci convivo sono molto fastidiose..
Gli spasmi e le fascicolazioni sembrano essere sparite solo ogni tanto sento la gamba che a riposo scatta da sola ma succedere raramente.

[#31] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un supporto di tipo psicoterapico a questo punto è consigliabile.
Se non dovesse essere sufficiente non abbia timore ad intraprendere un'eventuale terapia farmacologica, se consigliata.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
Utente 485XXX

Buongiorno dottore e Buona Pasqua, le scrivo sempre in merito alle mie sensazioni e paure. La neurologa che mi ha visitato mi ha consigliato di fare un esame del sangue degli ormoni della tiroide dato che non l avevo mai fatto mi ha detto che è giusto che controllo anche quello per escludere anche quel ramo li.
Dopo l influenza di due settimane fa sento un fischio alle orecchie costante.. 24 su 24 che si sta acutizzando in quanto lo sento anche con la tv accesa. A cosa puo essere collegato? Ho migliaia di sintomi non capisco piu nulla non so più da chi devo andare a farmi vedere. Quindi oltre a tutti i sintomi che le ho già elencato si è aggiunto questo.
In tutto il discorso non le ho mai detto che la neuro mi ha consigliato di continuare in lo xanax a pieni regimi quindi 10 gocce al mattino e 20 la sera. Può essere che un periodo lungo di questa cura ( lo prendo da novembre) mi faccia sentire i fischi alle orecchie? Grazie e buona Pasqua

[#33] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il disturbo dell'udito si chiama "acufene". Le cause possono essere svariate e non è on line che si possono stabilire.
Detto questo, una terapia con un ansiolitico che si prolunga da novembre è ovviamente meno efficace dei primi tempi per il ben noto fenomeno dell'assuefazione. Per periodi lunghi sono indicate altre tipologie di farmaci, peraltro molto più efficaci e che non causano assuefazione e dipendenza.
Che l'acufene sia un effetto collaterale manifestatosi dopo più di quattro mesi di assunzione del farmaco mi sembra poco probabile.
Faccia una visita otorino qualora il disturbo dovesse persistere.

Buona Pasquetta
Dr. Antonio Ferraloro

[#34] dopo  
Utente 485XXX

Grazie mille per la tempestiva risposta.. in questi mesi infatti i rumori forti o acuti .. tipo quando contavo gli spiccioli nella cassa o chi parla a voce alta mi da molto fastidio ..inoltre ogni volta che deglutisco sento come un " tic toc" nell orecchio.. E normale?
Per quanto riguarda gli psicofarmaci secondo lei dovrei sospendere lo xanax e prendere altro? Tipo che cosa? Magari potrei provare a parlarne con il mio medico ( anche se lui non mi da molto ascolto)
Non so più che fare
Grazie

[#35] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per una terapia più appropriata Le conviene rivolgersi ad uno specialista che Le dirà come fare a ridurre gradualmente l'ansiolitico e come inserire un altro farmaco in terapia.
Da questa postazione non si possono consigliare farmaci, per cui, come Le dicevo precedentemente, è opportuno sentire il parere di uno specialista.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#36] dopo  
Utente 485XXX

Ma uno psicologo? O chiedo alla neurologa che mi ha visitata?
Grazie

[#37] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ne parli con la neurologa, non penso che lo psicologo da solo possa bastare, un'adeguata terapia farmacologica sembra indicata.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#38] dopo  
Utente 485XXX

..la neurologa mi ha detto che non ho niente di quello che penso ..che non vede nulla..niente riconducibile a patologie di quel tipo ..ed e stata lei a dirmi di riprendere le dosi iniziali di xanax.. cosa le posso dire ? Che voglio cambiare farmaco in base a cosa ?
Non sto capendo mi scusi.
Se mi rivolgo ad un terzo parere mi prendono per pazza..

[#39] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è Lei che ha scritto che la sintomatologia persiste, quindi non ha senso continuare un farmaco che dà pochi benefici, pertanto potrebbe dire alla neurologa che non vede miglioramenti significativi.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro