Utente 482XXX
Buona sera,

Chiedo un consulto per capire cosa significa referto di risonanza magnetica all'encefalo che ho fatto in seguito a problemi alla vista (da 2 settimane vedo sfocato dall'occhio destro):
Non significative alterazioni dell'intensità di segnale del tessuto encefalo sovra e sottotentoriale.
Nella norma la rappresentazione del corpo calloso e del tronco dell'encefalo.
Le tonsille cerebellari protrudono di 2mm attraverso il forame magno determinando lieve riduzione in ampiezza della cisterna cerebello-midollare.
Il sistema ventricolare é in asse nei limiti morfovolumetrici
Normorappresentati gli spazi liquorali corticali e cisternali

Il fatto che le tonsille protrudrano di 2mm ha significato patologico? Potrebbe essere la ragione dei miei problemi visivi? Se si quale é la cura?

Grazie a chi vorrà rispondere

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
la discesa di qualche millimetro delle tonsille cerebellari si configura nel quadro della cosiddetta Chiari 1 che è asintomatica, assai spesso un reperto incidentale a seguito di una Risonanza fatta per altre ragioni e, comunnque, non ha alcuna relazione con la diminuzione dell'acuità visiva. Quando la sindrome di Chiari assume carattere patologico, per ptosi delle amigdale di ben altra entità, si ricorre ad un intervento chirurgico.
Stia tranquilla.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 482XXX

Buona sera Dottor. Colangelo

La ringrazio moltissimo per la sua risposta. Un'ultima domanda: questa sindrome di Chiari può peggiorare? Mi devo aspettare che queste tonsille cerebellari scenderanno ancora creandomi problemi? Per capire se devo monitorarle con rmn periodiche o se posso vivere tranquilla.

Grazie ancora infinite

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
In genere si consiglia un monitoraggio in condizioni di gran lunga differenti dalla sua e quando l'intervento chirurgico è sub judice. Un livello così minuscolo di ptosi è da considerarsi nulla più che una variante della norma. Inoltre, quando si realizza la sindrome di Chiari, i disturbi sono davvero imponenti.
Stia tranquilla.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 482XXX

La ringrazio davvero tantissimo per avermi tranquillizzata e per la sua cortesia nelle risposte.

Allora dormirò sonni tranquillo e cercherò altrove la soluzione dei miei problemi visivi.

Grazie ancora e buona serata