Utente 504XXX
Salve ho 46 anni sempre sport e vita molto attiva, da due anni inizio a perdere la qualità visiva e sette mesi fa mi sveglio con un esordio di instabilità durata per tre mesi.
Adesso ho dei sintomi che permangono tutto il giorno come annerimenti, fotofobia, vista metallizzata, moscerini volanti, pessima vista con bassa luce, secchezza oculare al risveglio, problemi di memoria, concentrazione e percezione della realtà, feci molli.
Ultimamente ho la sensazione offuscata di tatto su tutto il corpo, intorpidimento delle dita mani e piedi, intorpidimento notturno braccia, episodi di sbandamenti e instabilità.
Tre mesi fa ho fatto la RM cranio e collo, test western blot e liquor borreliosi, controllo oculistico e neurologico con gli unici esiti; forte astigmatismo, lievemente aumentata OS in potenziale evocato visivo e discopatia C4-C7 collo.

La mia gentile domanda e, questi sintomi potrebbero essere dei sintomi iniziali di qualche malattia neurologica o e un sfortunato miscuglio?

Ringrazio con tutto il cuore, B

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Sig. B,
in Medicina vige la regola di riportare tutto ad una sola causa, ma nel suo caso è impresa ardua, perché come dice lei è uno "sfortunato miscuglio" che coinvolge praticamente tutto l'organismo. Se posso esserle di qualche aiuto, le rispondo per quel che concerne la mia specialità (e mi riferisco al disturbo di intorpidimento degli arti) che forse potrebbe trovare un correlato nel reperto di una non meglio specificata discopatia a C4. Per cominciare, affronti questo problema rivolgendosi ad un Neurochirurgo che visioni la RM e la visiti.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 504XXX

Grazie Dr. Mauro per la sua risposta

Andrò ad approfondire con un Neurochirurgo come da suo consiglio.

Cordialmente, B

[#3] dopo  
Utente 504XXX

Gentile Dr. Mauro

A distanza di 7 mesi la mia situazione e peggiorata.

Ho visitato come da suo consiglio un neurochirurgo di Besta a Milano ed ha escluso correlazione della artrosi con tutti i sintomi. Ho anche fatto una visita oftalmologia approfondita doe hanno escluso le malattie ai occhi tranne astigmatismo elevato con quale sono nato.

A seguire le mando un quadro completo di tutti i sintomi fino ad oggi.

01,2016. INIZIO calo costante della vista, visione scarsa con poca luce su entrambi gli occhi IN PEGGIORAMENTO
07,2016. EPISODIO sensazione di malessere, sbandamenti a DX e stato confusionale durante la salita durata 13 giorni a 5500 mt / Himalaya...
10,2017. INIZIO della secchezza oculare IN PEGGIORAMENTO
01.2018 EPISODIO febbre notturna di 38.5 con una strana debolezza del corpo dopo di che...
01.2018. (finisco in primo soccorso) INIZIO instabilità (sensazione di stare in barca) problemi di fotofobia di memoria a breve termine e stati confusionali durati 3 mesi LEGERA REMISSIONE
01.2018. EPISODIO tremolio labra e dita delle mani e insicurezza nel aprire cerniera o simile. durato per 1 mese REMISSIONE
02.2018 EPISODI di annerimenti e di irreale CONTINUA
03,2018. EPISODIO ditta dele mani bloccate se formo la V durato 3 giorni REMISSIONE
- INIZIO TERAPIA Assonal
03.2018 INIZIO capillari arrossati degli bulbi e aumento moscerini nel campo visivo IN PEGGIORAMENTO
04.2018 (finisco in primo soccorso) INIZIO fotofobia. colori brillanti pallidi al sole IN PEGGIORAMENTO
06,2018. INIZIO riduzione sensoriale della sensazione tattile su tutto il corpo con significativa perdita di sensibilità sulle dita mani, piedi e il pene IN PEGGIORAMENTO
06.2018 INIZIO del percezione del suono nelle articolazioni, in particolare collo e spalle
07.2018 VARI EPISODI formicolii braccia REMISSIONE
08.2018 VARI EPISODI dolore petto REMISSIONE
08.2018 INIZIO TEARPPIA Meriva (curcumina)
09.2018 INIZIO intorpidimento del ginocchio SX con una sensazione di freddo costante piedi LEGERA REMISSIONE
10.2018 EPISODI intorpidimento e formicolii faccia SX e zona orbite SX durati per 1 mese REMISSIONE
11.2018 EPISODIO infiammazione del nervo spinale con dolore gamba DX durato per 15 giorni REMISSIONE
11.2018 L'inizio della percezione della pulsazione transitoria delle parti del corpo da sdraiato LEGERA REMISSIONE
11.2018 EPISODIO dolore orbita SX durato per 1 mese REMISSIONE
12,2018. EPISODI di intorpidimento della lingua LEGERA REMISSIONE
12.2018 EPISODI della sensazione delle punture sui talloni e dita piedi CONTINUA
 01.2019 (primo soccorso) INIZIO fotofobia quotidiana, visione offuscata e problemi di messa a fuoco IN PEGGIORAMENTO
02.2019 EPISODI di emicrania DX, dolore al collo DX durato per 10 giorni - dopo l'assunzione di 3 ginkgo REMISSIONE!
- INIZIO TERAPIA Lamictal e integratore Clevia

La mia domanda è la seguente, quale di questi possono essere causati dalla mia diagnosi di cui le mando il *referto radiologico RM:

*Rachide cervicale è in asse con fisiologica lordosi sostanzialmente conservata. Nel tratto in esame i corpi vertebrali presentano altezza regolare ed intensità del segnale sostanzialmente omogenea fatta eccezione per modesta alterazione diffusa dell'intensità del segnale in corrispondenza dei piatti vertebrali affrontati in sede C5-C6 e con maggiore evidenza D3-D4 su base osteocondrosica degenerativa. Sono infatti riconoscibili segni di spondilodiscoartrosi nel tratto compreso tra C4 e C7 non che in sede D3-D4 compresenza di appuntimenti osteofitosici a partenza dagli spigoli posteriori dei corpi vertebrali affrontati e multiple piccole impronte sulla parete anteriore del sacco durale. Nei limiti comunque l'ampiezza dello speco vertebrale in tutto il tratto indagato. Nei limiti i dischi intersomatici C2-C3 e C3-C4. Il disco C4-C5 presenta modesta protrusione globale del profilo posteriore consensualmente alle alterazioni artrosiche sopra descritte, più rappresentata in sede mediana paramediana sinistra senza evidenza di vere e proprie focalità erniarie. Il disco intersomatico C5-C6 si presenta ridotto di spessore e i Pooh intenso per disidratazione discale con più evidente protrusione globale del profilo posteriore, sempre più evidente nei settori paramediani e posterolaterali di sinistra. Ridotto di spessore e disidratato anche il disco intersomatico C6-C7 con protrusione globale del profilo posteriore e focalità erniaria, contenuta, in sede mediana con ulteriori impronta sulla parete anteriore del sacco durale. Nel tratto compreso tra C4-C7 le alterazioni spondilo discoartrosiche determinano modesta riduzione in ampiezza dei forami di coniugazione, in modo più evidente a livello C5-C6 a sinistra e C6-C7 a destra. Normo i tratti e normo contenuti i dischi intersomatici C7-D1, D1-D2 e D2-D3. Il disco intersomatico D3-D4 si presenta anche esso modicamente ridotto di spessore ed ipointenso per disidratazione discale con accenno a protrusione focale in sede mediana. Regolare morfologia ed intensità del segnale del midollo spinale nel tratto visualizzato.

Ringrazio con il cuore, B

[#4] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Sarebbe opportuno eseguire un esame elettromiografico a carico dell'arto superiore maggiormente coinvolto dal disturbo o ad entrambi in caso il disturbo abbia tendenza ad essere bilaterale
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#5] dopo  
Utente 504XXX

Grazie Dott. Mauro per il suo consiglio.

Lo avevo fato nel ottobre 2018, l'esito era:
EMNG delle braccia e gambe sottolinea una radicolopatia cronica C5 (C6) sia a sinistra C7 che a destra C8 (Thl), e L5 (S1) radicolopatia cronica reciprocamente.

Giusto oggi, dopo che ho fatto la nuotata in piscina (che sto facendo su consulto del fisioterapista) dopo la doccia calda ho avuto un episodio di completo annerimento che e durato per un ora.

Ringrazio con il cuore, B

[#6] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
E' opportuno al riguardo consultare un angiologo
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#7] dopo  
Utente 504XXX

Grazie Dott. Mauro Colangelo

Provo chiedere per adesso un consulto su questo meraviglioso portale dove vuoi medici "angeli" donate il vostro tempo per quelli che come me non vedono luce all'uscita del tunnel.

Grazie per il suo tempo con tutto il cuore, B

[#8] dopo  
Utente 504XXX

Gentile Dott. Mauro Colangelo

Avanti ieri, dopo una passeggiata con un amico ho avuto un dolore al collo dx che si e trasferito alla testa con un atroce dolore a dx, dopo di che ho sentito il formicolio della mano destra e paralisi della stessa e un '15 minuti dopo paralisi della gamba dx. Mi sono recato al pronto soccorso, non ero in grado di caminare, completamente lucido con tutti i parametri ella norma. Non avevo equilibrio per tutta la giornata di ieri quale ho passato al pronto soccorso. Esami TAC cervello e collo tutti negativi, instabilità e andata attenuarsi verso la sera. Conclusione del neurochirurgo e neurologo sulla paralisi che non si tratta della disfunzione del collo, non vengo ricoverato in quanto manca posto al ospedale. Mi fissano la risonanza magnetica che nel ultimo anno ho fatto già 4 volte.

Se posso mandarle l'esito del pronto soccorso lo faccio volentieri via email.

Sono a dir poco disperato,

Cordialmente.

[#9] dopo  
Utente 504XXX

Gentile Dott. Mauro Colangelo

Avanti ieri, dopo una passeggiata con un amico ho avuto un dolore al collo dx che si e trasferito alla testa con un atroce dolore a dx, dopo di che ho sentito il formicolio della mano destra e paralisi della stessa e un '15 minuti dopo paralisi della gamba dx. Mi sono recato al pronto soccorso, non ero in grado di caminare, completamente lucido con tutti i parametri nella norma. Non avevo equilibrio per tutta la giornata di ieri quale ho passato al pronto soccorso. Esami TAC cervello e collo tutti negativi, instabilità e andata attenuarsi verso la sera. Conclusione del neurochirurgo e neurologo sulla paralisi che non si tratta della disfunzione del collo, non vengo ricoverato in quanto manca posto al ospedale. Mi fissano la risonanza magnetica che nel ultimo anno ho fatto già 4 volte.

Se posso mandarle l'esito del pronto soccorso lo faccio volentieri via email.

Sono a dir poco disperato,

Cordialmente.