Utente 438XXX
Salve, scusate in anticipo se chiedo un nuovo consulto in questa sezione. Sono un ragazzo di 26 anni che soffre da tanti anni di ansia e attacchi di panico e di emicrania con aura. Ho effettuato diversi esami e visite, tra cui: Visite neurologiche, Risonanza magnetica e Angio-Rm encefalo e tronco encefalico, Tac encefalo, EEG anche in privazione del sonno, visite oculistiche e campi visivi, analisi del sangue e urine , elettrocardiogramma, ed in passato diverse visite cardiologiche risultate negative, per la seguente sintomatologia (senso di svenimento, confusione mentale, capogiri, e senso di instabilità, disturbi visivi (fosfeni),senso di disturbi campimetrici in pratica è come se avessi aure emecraniche quasi tutti i giorni senza disturbi visivi, o meglio senza i fosfeni, cioè mi sento come se avessi il campo visivo ridotto e poi mi viene il mal di testa lieve unilateralmente, poi ho tachicardia, palpitazioni, astemia formicolii agli arti e dolore al torace. Sono seguito da un neurologo con la seguente terapia : zoloft 50 mg da 20 giorni circa, xanax 2 mg suddivisi in tre somministrazioni, Depakin chrono 300mg ed ezequa 30 mg la sera , prima dello zoloft assumevo ezequa da 90 mg che poi mi è stato sostituito con lo zoloft, secondo il neurologo possono essere aure emicraniche le mie scatenate dall'ansia, vi volevo chiedere è possibile che i miei disturbi siano dovuti al l'emicrania? Riguardo al senso di svenimento da cosa potrebbe dipendere? Può essere qualcosa a livello neurologico? Ci soffro da tanti anni la pressione sanguigna la porto bene, e poi il neurologo mi ha detto di assumere del magnesio potrebbe aiutarmi? Un ultima domanda questa terapia può provocare astenia e sonnolenza e palpitazioni? Dimenticavo a dire che assumo depakin da novembre è non ho avuto un vero e proprio attacco di emicrania con aura cioè il classico episodio che prima avvengono i disturbi visivi poi l'afasia ed infine il mal di testa Scusatemi per le domande perché capisco che on line è difficile dare una risposta vi ringrazio in anticipo per la risposta Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
dalla sua descrizione potrebbe trattarsi - come lei stesso riferisce - di emicrania con aura, con la sintomatologia di accompagnamento.
Nel corso di questi consulti non è però possibile fornire consigli carattere terapeutico, che possono essere richiesti solamente al medico curante.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 438XXX

Gentile dottore la ringrazio per la risposta, capisco che a distanza è difficile fare diagnosi e che non si possono consigliare farmaci, le volevo solo chiedere è possibile che le aure emicraniche senza disturbi visivi si presentano 4-5 a settimana soprattutto tutte le mattine? Ovviamente le chiedo se come ipotesi è possibile, il depakin a 300 mg secondo lei è sottodosato? Non le sto chiedendo una modifica ma un suo parere ovviamente lo chiederò al neurologo, la ringrazio ancora cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La domanda sulla posologia, mi scusi, non è ricevibile per i motivi che le ho indicato in precedenza.
Se la frequenza dell'emicrania è quella da lei indicata, si tratta di emicrania cronica per il cui trattamento deve rivolgersi al suo Neurologo di riferimento.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 438XXX

Gentile dottore, mi scusi se la disturbo ancora ma le volevo chiedere un consulto su una cosa che mi sta succedendo da 45 giorni circa. Le spiego il problema:da
circa un mese e mezzo fa ho iniziato ad avere problemi ad urinare(o meglio c'è l'ho da anni ma nel ultimo periodo si è presentato in forma più acuta) in pratica impiego tanto tempo ad urinare cioè l'urina non mi usciva subito, il medico mi ha detto che si trattava di una cistite e mi ha prescritto la ciprofloxacina, e ho fatto le analisi al sangue azotemia e creatinemia e quelle alle urine prima di prendere l'antibiotico risultate negative, il problema sembrava in parte risolto. Da 3 settimane ho iniziato ad avere le tonsille infiammate e con le placche e due volte ho avuto la febbre, ho provato
l'amoxocillina e l'augumentin ma le tonsille non si sgonfiano infatti ho prenotato una visita ORL e sto aspettando il risultato del tampone alle tonsille, la cosa che mi preoccupa è che da 3 giorni ho soprattutto ieri urinazione frequente, dolore alla vescica e al basso ventre è ai reni e un giorno ho avuto anche incontinenza , ho fatto le analisi alle urine ieri e sono risultate negative, settimana prossima dovrei fare invece la visita urologica, le volevo chiedere pur capendo il limite del consulto a distanza questo problema può essere ricondotto ad una vescica neurologica? Causata da qualche malattia neurologica? Ho effettuato la visita neurologica tre mesi fa risultata negativa, mentre l'anno scorso come le ho detto in precedenza ho effettuato la risonanza magnetica e l'angio rm risultata negativa, un mese fa ho effettuato la visita medica per iniziare a lavorare e mi hanno fatto la visita neurologica risultata negativa. Un ultima cosa i farmaci che assumo tra cui zoloft, ezequa, Depakin chrono e xanax possono comportare questi problemi di tipo urologico? La ringrazio in anticipo per la risposta Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Per le problematiche attinenti alla sfera urinaria (ivi inclusi eventuali effetti collaterali di farmaci) consulti l’urologo
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente 438XXX

Gentile dottore, la ringrazio per la risposta, io le chiedevo se poteva centrare la vescica neurologica visto che è una cosa a livello neurologico credo poi posso anche sbagliarmi Cordialmente

[#7] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Infatti si sbaglia. La vescica neurologica è tutt'altra cosa.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#8] dopo  
Utente 438XXX

Gentile dottore, mi perdoni se la disturbo ancora, ma le volevo solo chiedere un informazione su un farmaco che assumo, il depakin chrono da 300mg, è indicato nella profilassi dell'emicrania con aura? Mi sono informato in farmacia e mi hanno detto che non è proprio un farmaco antiemicranico la ringrazio in anticipo per la risposta Cordiali saluti

[#9] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non è di prima linea nella profilassi dell'emicrania
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#10] dopo  
Utente 438XXX

La ringrazio per la risposta Cordiali saluti