Utente 506XXX
Salve, innanzitutto ringrazio anticipatamente chi risponderà.
Soffro di emicrania con aura da circa 8 anni , le crisi fino allo scorso anno si presentavano circa 1 volta all'anno e il giorno seguente alla crisi stavo bene.
È da circa 1 anno che gli episodi sono sempre più frequenti, fino a maggio almeno una volta al mese. Prendevo sotto consiglio medico relpax che però non mi dava alcun sollievo.
Il 19 giugno ho avuto un attacco fortissimo, emicrania durata 10 ore , sono stata anche al PS.
Il giorno seguente ho continuato ad avere disturbi visivi, non la classica aura (cioè macchie nel campo visivo) ma confusione, non riuscivo a mettere a fuoco tutto il campo visivo ma solo dove guardavo, fatica a concentrarmi e senso di disorientamento, diciamo lo stato che percepivo quando mi veniva l'aura, ma l'aura non si presenta .
Faccio 2 visite oculistiche, campo visivo, fondo oculare ma risulta tutto nella norma .
I sintomi scompaiono dopo 6 giorni. Vado al centro cefalee della mia città e il neurologo mi dice che l'emicrania può lasciare questi disturbi di non preoccuparmi tanto sono andati via, e mi prescrive Migpriv che per le successive crisi mi ha quasi fatto scomparire del tutto l'emicrania.
Purtroppo però questi disturbi visivi sono tornati e si presentano ormai quasi incessantemente nella mia vita, ci sono giorni che non riesco a fare nulla e mi sento stanchissima anche solo a dover guardarmi intorno. È una sensazione strana e difficile da spiegare.
Sono tornata dal neurologo che mi ha detto che soffro di ansia, ma io mi sento di stare bene, ho passato periodi ben peggiori , e i disturbi visivi continuano a permanere.
In attesa di un consulto, ringrazio .

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

esiste una condizione di aura visiva persistente, anche senza cefalea, molto rara a verificarsi. Da quanto tempo è presente questa sintomatologia?
Da quello che capisco, la Sua descrizione non farebbe pensare questa condizione, l'ipotesi ansiosa del neurologo potrebbe essere concreta. In questi casi una terapia ansiolitica dovrebbe fare regredire il problema.
Ha mai fatto una RM encefalica?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 506XXX

Salve, innanzitutto la ringrazio nuovamente per la celere risposta.
Dal 19 giugno questi sintomi vanno e vengono, sto bene 3-5 giorni e poi si ripresentano per magari una settimana.
La RM con contrasto l'ho fatta 4 anni fa. Il neurologo mi ha prescritto come cura ansiolitica 1 cpr di Deniban una volta al giorno per 10 giorni. Iniziato da 5 giorni, al momento non vedo miglioramenti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

completi la cura, anche se dieci giorni sono pochi, e poi riferisca l'esito al neurologo che deciderà cosa fare.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro