Utente 185XXX
Ho 27 anni, peso 60 kg e pratico diversi sport a livello leggero e dilettantistico (nuoto, ciclismo in primis).
Da quando avevo 14 anni avverto attacchi di aura visiva che durano dai 20 minuti fino ad un'ora nei casi più forti. In alcuni casi, dopo l'aura, subentra un leggero mal di testa di solito localizzato al lato sinistro e soltanto quando giro o scuoto velocemente la testa. Di solito questi attacchi si presentano con sfarfallii, flash di luce tipo gli abbaglianti delle auto, scotomi scintillanti e zig zag. A volte partono dalle periferie degli occhi raggiungendo il centro del campo visivo, a volte è viceversa. Non c'è una cadenza con cui mi avvengono gli attacchi, ultimamente mi avvengono ogni mese ma ce stato un periodo di 8 mesi in cui non ne ho avuto manco uno. Adesso che sono stressato dal lavoro, mi è capitato proprio ieri di aver avuto ben 3 attacchi di aura visiva in una giornata (il primo a mezzanotte, il secondo alle 8 di mattina e il terzo a mezzanotte di nuovo). Nel mese di agosto stesso ho avuto un altro attacco anche il 14 agosto.
So che dovrei fare innanzitutto una visita neurologica (che ho comunque fatto due anni fa nelle medesime condizioni, senza evidenziare nulla di che). Piu che altro vorrei capire se è normale avere 3 attacchi in un giorno quando di solito è raro se ne capitano 3 al mese.
Sto rischiando qualcosa a livello vascolare tipo ictus ecc?

In attesa di risposta
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

il decorso dell’emicrania con aura è estremamente irregolare potendo presentarsi più volte in un breve periodo per poi essere silente per mesi o anni.
Quando gli attacchi diventano frequenti è indicata una terapia di prevenzione, per cui la visita neurologica presso un collega esperto in cefalee è certamente indicata.
Rischia un ictus? No, però questa condizione rappresenta un fattore di rischio come l’ipertensione, il diabete e l’ipercolesterolemia o il fumo di sigarette.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 185XXX

Grazie per le rassicurazioni. Io non fumo, anche se ce familiarità di problemi vascolari dalla parte di mia madre e di mio nonno materno (inclusi i suoi fratelli). Considerando che mia madre è al di sotto dei 60 anni e avendo avuto gia 3 TIA, mi sono preoccupato un po.
Comunque cosa posso fare per monitorare la mia situazione dell'aura visiva e vascolare e prevenire tali eventi? C'è una letteratura in merito alla correlazione alta tra aura visiva e le patologie che lei ha citato? Lo stress e l'ansia possono scatenare l'aura visiva? Ho molto timore perche non so se avere tre attacchi in un giorno sia normale. Lei come lo giudica? È capitato anche ad altra gente?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sono possibili tre episodi di aura nella stessa giornata, non è comunque un evento frequente, è piuttosto raro ma possibile.
Lo stress spesso è uno dei fattori scatenanti questi episodi.
Le ripeto che in tali casi può essere indicata una terapia di prevenzione ma deve rivolgersi ad un neurologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 185XXX

La ringrazio per le celeri risposte esaudienti. Le faró sapere eventuali cambiamenti e gli esiti della visita che faró. Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Bene, mi faccia sapere cosa Le dirà il neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro