Utente 504XXX
Salve ho 20 anni e oggi mi sono svegliato con un dolore alla tempia sinistra che a volte si irridia alla mascella e molte volte prende anche l occhio sinistro.
Molte volte capita quando mi alzo da seduto o chino la testa o compio un piccolo sforzo che sento pulsare sempre la tempia.
Non ho mai avuto questi tipi di problemi e vorrei capire di più. Inoltre sembra che la arteria\vena temporale sia gonfia, sono abbastanza magro quindi non so se è normale. Potrebbe essere un problema serio?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la pulsazione alla tempia, ritengo all'arteria temporale superficiale, è normale durante gli sforzi fisici.
Quando è accompagnata anche da dolore bisogna stabilire l’origine e fare una diagnosi del tipo di cefalea (emicranica?), a tal riguardo esiste una condizione, l'arterite di Horton, che comunque è estremamente rara alla Sua giovanissima età.
Le consiglio, qualora il problema dovesse persistere, di effettuare una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee. Nell’attesa si rivolga al medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 504XXX

Stamattina mi sono svegliato è il dolore non c'è più, potrebbe escludere l arterite di Horton?

[#3] dopo  
Utente 504XXX

Ho dimenticato di dirle che è da due settimane che ho caporigi, e debolezza muscolare, stamattina proprio mi sono svegliato senza dolore pulsante alla tempia ma con dolore ai muscoli delle braccia collo e debolezza alle gambe

[#4] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'assenza di cefalea persistente non fa pensare l’arterite di Horton di cui comunque mancano altri sintomi associati.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente 504XXX

Meglio così allora, l unica cosa che mi è rimasta è un violento dolore al braccio sinistro ma sembra muscolare visto che più lo muovo più sento dolore

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ne parli col medico curante.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 504XXX

Salve Dottore vorrei aggiornarla, il dolore sta ritornando ad intermittenza ma NON è più un dolore pulsante, molte volte aumenta con la digitopressione, il dolore a volte si estende al cuoio cappeluto.
Potrebbe essere un aneurisma non rotto o qualcos'altro?

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un dolore che aumenta alla digitopressione fa pensare una cefalea tensiva, lasci perdere gli aneurismi, non danno sintomi prima della rottura.
Online non può comunque risolvere il problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro