Utente 401XXX
Salve cari dottori. Sono uno studente di medicina di 24 anni, affetto da morbo di Crohn e da Cheratocono. Da un anno a questa parte, a mesi alterni, soffro di questo senso di instabilità, stordimento, lieve pressione nella regione occipitale della testa (le descriverei come della fastidiosissime vertigini soggettive). Come ho scritto questo avviene in maniera continuativa per circa un mese, per poi andar via (anche se non del tutto) per la stessa quantità di tempo. Dormire o stare steso mi da sollievo, ma rialzandomi il tutto ricomincia. Premetto che soffro di dolori cervicali e lombari e che a breve eseguiro una Rmn con metodica Stir per valutare una eventuale spondilite in corso di malattia di Crohn, a livello cervicale e lombare. Ho sempre attribuito la sintomatologia alla questione cervicale. Credete che dovrei analizzare la situazione dal punto di vista Neurologico? Purtroppo alla visita dal reumatologo, essendo nel mese "privo" del fastidio suddetto, ho completamente dimenticato di chiedere informazioni a riguardo. Grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro giovane Collega,
il disturbo che hai appena riferito potrebbe collocarsi fra la vertigine parossistica posizionale, la cefalea di tipo tensivo oppure la "pseudo-vertigine", che non è (come il termine indica) una vera manifestazione di disturbo del'equilibrio (riportabile a disfunzione del sistema labirintico) ma potrebbe essere strettamente collegata alla cefalea di tipo tensivo, essendo quasi sempre espressione di un disturbo somatoforme.
Il mio suggerimento è di consultare un Neurologo, che distingua fra le forme che ti ho accennato e ti indirizzi per la terapia più appropriata.
Auguri per i tuoi studi.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 401XXX

Grazie mille dottore. Le farò sapere come va la visita allora. A presto

[#3] dopo  
Utente 401XXX

Dottore ma mi chiedevo.. L'alternativa ai Fans che teoricamente non posso assuemere, qual è? Derivati oppioidi? La visita è stata prenotata per il 31 agosto, ma devo ammettere che un tentativo con un coefferalgan volevo farlo, per sopire questo fastidio costante. Purtroppo il paracetamolo non mi fa nulla. Ovviamente non voglio automedicarmi, solo magari fare un tentativo con un farmaco una tantum per valutarne l'efficacia. Grazie ancora

[#4] dopo  
Utente 401XXX

Salve dottore. Alla visita neurologica non risulta nulla di patologico. I Rot dell'arto inferiore risultano un po' "fiacchi" e per le fascicolazioni il dottore suppone una ipereccitabilitá nervosa. Per la cefalea, parlava di cefalea muscolo tensiva. Mi ha consigliato esami tiroide e rmn rachide cervicale, magnesio e acido alfalipoico. Cosa ne pensa, in particolare dei rot fiacchi?

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Meglio "fiacchi" ossia ipo-elicitabili che iper-elicitabili.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente 401XXX

Grazie mille per la disponibilità dottore :)

[#7] dopo  
Utente 401XXX

Dottore, considerando che ho fatto gli esami del sangue e tiroide ed elettroliti, compresa la magnesemia, sono nella norma, lei vede qualche controindicazione Nell assumere sia Mag2 che Partena come integratori di magnesio, nonostante ho scoperto che questo è normale nel sangue? Inoltre, se la causa non è il magnesio, quale potrebbe essere la causa del leggero torpore che sento da ieri alla gamba dx e delle fascicolazioni? La ringrazio

[#8] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Caro amico,
non stia a darsi tante preoccupazioni per gli integratori, che può assumere con tranquillità. I sintomi che lei cita vanno confrontati attraverso l'esame neurologico, che non può essere praticato online.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#9] dopo  
Utente 401XXX

Va bene dottore. Io voglio stare tranquillo. Adesso da due giorni si è aggiunto questo formicolio che prende tutta la gamba dx. Era partito dal solo piede per poi espandersi. Nella mia vita non ho molta fortuna e non posso vivere col dubbio. Nonostante l'esame neurologico non mostrasse alcunché di patologico, cosa potrei fare per escludere patologie neurologiche? Una rmn Dell encefalo?

[#10] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ma perché non limitare, come sarebbe più logico, al distretto radicolare relativo a L5-S1? Faccia una RM del segmento lombo-sacrale.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#11] dopo  
Utente 401XXX

Dottore dalla risonanza canale vertebrale e midollare sono nella norma. Però hanno riscontrato: protrusione discale mediana a c4-c5 e c5-c6. Protrusione discale mediana L1-L2, circonferenziale L3 L4 e mediana paramediana destra L4 L5. Possibile avere tutte queste ernie alla mia età? Come le sembra la situazione? Dovrei rivolgermi da un fisiatra o da un neurologo/neurochirurgo?

[#12] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Si calmi perché sono solo protrusioni e non ernie, ma comunque faccia vedere la Risonanza ad un Neurologo
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#13] dopo  
Utente 401XXX

Va bene dottore, è stato gentilissimo. Non sono minimamente preoccupato :) la ringrazio ancora, a presto!

[#14] dopo  
Utente 401XXX

Dottore, stando a quanto le ho detto (ovvero risonanza che rivela protrusioni discali e visita neurologica negativa, se non per rot fiacchi) lei come spiegherebbe la sintomatologia che riferisco alla gamba dx? Formicolio, lieve debolezza del bicipite femorale (lo chiamerei quasi fastidio) a volte prurito e stasera anche piede molto freddo(in realtà non è più freddo del conteolaterale, ma così lo percepisco)? Mi consiglierebbe delle indagini ulteriori? O quantomeno lei prescriverebbe altre analisi?

[#15] dopo  
Utente 401XXX

Salve dottore. Dopo un mese le parestesie all arto inferiore dx sono diminuite molto, resta questa sensazione di piede molto freddo o molto caldo. Il medico mi ha consigliato una terapia con Ecubalin 75 e il proseguimento Nell'Utilizzo Dell asson capsule integratore. Saprebbe spiegarmi bene la funziona del farmaco Ecubalin? Condivide la scelta? Premetto che ho effettuato due giorni fa una elettromiografia arti sup e inf del tutto negativa. Grazie

[#16] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Egregio Utente,
in una mia precedente risposta Le suggerivo di consultare un Neurologo che la esamini ed a cui può rivolgere le sue domande sulle terapie. Nel corso di consulti online non possono essere dati consigli di carattere terapeutico.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#17] dopo  
Utente 401XXX

Buonasera dottore. Sono stato da un Neurologo che mi ha prescritto una elettromiografia arti superiori e inferiori rivelatasi completamente nella norma. Le parestesie alla gamba destra intanto, a giorni alterni, riprendono, ma non sono più assidue come prima. Da un paio di settimane invece è comparso un sintomo alla mano destra. Al movimento di iperestensione del polso infatti, sento un dolore puntorio al centro del palmo (leggermente più in basso rispetto al centro) o un leggero formicolio strettamente limitato a questo punto millimetrico della mano. Ho pensato che possa trattarsi di compressione del tunnel carpale, anche se la sintomatologia si presenta esclusivamente con l iperestensione della mano sul polso e senza altri sintomi. Quello che voglio chiederle è : si tratta plausibilmente di un problema al Nervo mediano e dunque dovrei contattare nuovamente un neurologo (anche se l eletteomiografia fatta pochi giorni prima Dell insorgenza del sintomo sarebbe dovuta, a mio parere, risultare positiva) oppure dovrei contattare qualche altro specialista? Secondo lei di cosa si tratta? La ringrazio anticipatamente (vorrei aggiungere che sono un assiduo utilizzatore del joystick, la playstation per intenderci, e che la vibrazione dello stesso tende a esacerbare il sintomo)

[#18] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Si sottoponga alla visita di un Neurochirurgo per la valutazione della sindrome del tunnel carpale
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it