Utente 506XXX
Buongiorno dottori,

Ho 23 anni e premetto di essere un soggetto molto ansioso e ipocondriaco.
Da circa tre mesi sono terrorizzata dall’idea di avere la sla a seguito di un fastidio che avverto nella parte esterna della caviglia (come se sentissi tirare o indolenzito). Purtroppo ho la terribile abitudine di cercare su internet ogni sintomo creda di avvertire e ovviamente mi è comparsa la sla tra le possibili cause. Da allora non faccio che pensarci. Ho anche effettuato i “test” del camminare sulle punte e sui talloni e non ho difficoltà (se non un po’ di dolore ai talloni dopo un po’). Inoltre svolgo regolarmente esercizi fisici quali squat con sollevamenti di 10 kg, affondi, addominali e altri esercizi per le gambe. Il riuscire a svolgere questi esercizi potrebbe portarmi ad escludere ogni timore?
Non so se può essere attininte ma questo fastidio è coinciso con un cambio di tipologia di squat in cui lo stacco nel momento di risalita è più definito. Potrebbe essere dovuto a ciò?
Mi scuso per la lunghezza ma questo pensiero mi sta togliendo tranquillità, sonno e serenità e non so più che fare.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non so dove abbia potuto leggere che il sintomo che riferisce possa fare pensare la SLA. È totalmente falso.
Lei deve curare il disturbo ansioso perché "la terribile abitudine di cercare su internet ogni sintomo creda di avvertire" è già di per sé un sintomo ansioso che va curato. Il resto accentua l’ansia e fa scadere la qualità della vita.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 506XXX

Buonasera dottore,
La ringrazio per l’attenzione. In realtà non saprei nemmeno come spiegare il fastidio che avverto. È come se la sentissi stanca e come le ho detto tirare e internet non mi ha per niente tranquillizzato. Tra l’altro ha peggiorato il tutto rendermi conto di avere fascicolazioni allo stesso piede solo nella parte esterna (opposta a dove avverto tale fastidio, per intenderci le vedo dove nella parte esterna del piede a destra). Da qualche mese ormai è un pensiero fisso e mi porta a stare davvero male. A volte cerco di convincermi che il fatto di riuscire a fare attività fisica (non leggera) e che riesca a stare sulle punte, debba tranquillizzarmi ma è un pensiero che dura poche ore e l’ansia torna a prendere il sopravvento.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

proprio perchè l'ansia torna a prendere il sopravvento deve curarla, altrimenti vivrà male la Sua bellissima età.
Non ci sono sintomi di SLA.
Sta a Lei se curarsi o no.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 506XXX

Grazie dottore, quindi mi dice che posso stare tranquillo? Saprà bene che per persone come me, ragionare con lucidità non è semplice in certe situazioni. Ah e posso associare all’ansia questi disturbi? Perché ad esempio in vacanza (quindi in un momento di relax) mi ero rasserenato perché non avvertivo più tale fastidio e d’improvviso invece sono tornati ad assillarmi. Purtroppo con ansia, ipocondria e attacchi di panico convivo da circa 14 anni

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certo che puo stare tranquillo.
Più che convivere con ansia e attacchi di panico ritengo che viva male.
Ascolti il mio consiglio, si curi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 506XXX

Grazie dottore!
È mi intenzione in tempi non lunghi, rivolgermi ad uno psicologo per affrontare questa situazione