Utente 499XXX
Buongiorno dottori, volevo raccontare la mia storia. Tutto è iniziato tre mesi fa, con delle fascicolazioni e miochimie che mi hanno portato a cercare su internet il motivo della loro esistenza. Su internet ormai sappiamo qual è il riscontro di queste ricerche. Da allora è iniziato un periodo di ansia spropositata che mi hanno fatto fare più visite e un emg fortunatamente negativa. Nell ultima visita neurologica, vista la mia insistenza neurologo mi prescrive una rm. Ecco l'esito:
Lo studio RM dell'encefalo è stato condotto con tecnica DWI, GRE-T2*, FSE, STIR e FLAIR mediante scansioni orientate secondo il piano assiale, coronale e sagittale dipendenti dal T1, senza la somministrazione di mdc paramagnetico in vena, dalla diffusione e dal T2/T2*, in un campo magnetico da 1,5 Tesla.

- Non si rilevano, aree di alterata intensità di segnale dell'encefalo, in sede sovra e sottotentoriale, con significato patologico attuale.
-La sostanza bianca periventricolare è, tuttavia, diffusamente iperintensa.
- Nelle scansioni eseguite con tecnica DWI non si rilevano aree di restrizione della normale diffusione molecolare dell'acqua.
- Le cavità del sistema ventricolare hanno normale morfologia e volume.
-Regolare ampiezza degli spazi sub-aracnoidei della convessità, di quelli cisternali della base e tra i folia cerebellari da atrofia cortico-sottocorticale.
- Non si documentano alterazioni di segnale delle Rocche Petrose, della Coclea e dei canali Semicircolari, bilateralmente, con regolare calibro dei CUI.
-Normale simmetria di intensità di segnale delle cisterne dell' APC; a tale livello, il nervo trigemino (V), lo statoacustico ( VIII) ed il nervo facciale (VII), in entrambi i lati, sono normali per decorso e dimensioni.

- Si segnala, quale reperto accessorio, ipertrofia della mucosa dei turbinati nasali inferiori, maggiormente a destra, con lieve ispessimento muco-periosteo mascellare bilaterale da flogosi cronica, e cisti da ritenzione a destra.


In pratica dottori vi scrivo principalmente per la frase "La sostanza bianca periventricolare è, tuttavia, diffusamente iperintensa", la quale mi desta particolare preoccupazione. Grazie in anticipo per le eventuali risposte

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio giovane,
sottoponi l'indagine all'attenzione del Neurologo che ti ha prescritto la Risonanza magnetica. L'iperintensità della sostanza bianca periventricolare che hai segnalato potrebbe anche essere priva di significato patologico, ma in linea di massima sarebbe opportuno eseguire un controllo a distanza di tempo, per verificare l'andamento di questo reperto.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 499XXX

Innanzitutto dottore grazie per la risposta. La visita l'ho già prenotata ma devo aspettare ancora qualche settimana per questo ho chiesto un consulto. So che un consulto online non sia possibile, ma secondo lei, potrebbe essere una conformazione anatomica sin dalla nascita? O ancora magari un trauma o un infezione presa nel passato?
Grazie e mi scusi ma sono leggermente in ansia. Buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non metterti in ansia, caro giovane, perché potrebbe essere tutto o proprio niente. Interpretare, come correttamente rilevi, attraverso un consulto online qualcosa di estremamente sottile è praticamente impossibile: occorre vedere le immagini ed anche te, dal punto di vista neurologico. Pazienta ancora un po'....senza ansia. E se vuoi leggiti questo mio articolo:
https://www.medicitalia.it/news/neurologia/7755-paura-malattie-neurodegenerative-fa-cuore.html
Cordiali saluti
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it