Utente 506XXX
Buonasera,

Vi scrivo per cercare di avere una maggiore comprensioni di alcuni sintomi che rilevo da qua qualche settimana. Ho 24 anni, sono una persona molto ansiosa che ha vissuto un paio di anni molto stressanti, non so se può essere utile sottolinearlo. Premetto anche che prevedo in ogni caso di consultare il neurologo, anche sotto consiglio del medico di base che ipotizza un problema di natura neurologica o legato allo stress.

3 mesi fa ho avuto, per una o due settimane, una condizione di leggera debolezza a gambe e braccia. Allora dottor Google mi aveva già messo allerta sulla SM o altri problemi neurologici come tumore celebrale. Il sintomo è passato, per fare poi posto a quelle che credo siano fascicolazioni. Sono passati due mesi. Non ho più sentito questa debolezza, le fascicolazioni sono diminuite (1/2 volte al giorno), ma sono arrivati altri sintomi, a partire da un paio di settimane fa: leggero mal di testa quotidiano che ricorda la sensazione del post sbornia (non c’è nessuna connessione con una effettiva assunzione di alcol) che a volte si estende alle orecchie, agli zigomi , occhi, lati della testa (sopratutto dx), nuca. Per leggero intendo che è un dolore passeggero e, per quei secondi, è assolutamente sopportabile, ma fastidioso. La sensazione poi sparisce, per tornare, 1,2 o 3 ore dopo. Dolori localizzati a volte interessano anche le ginocchia, od i polpacci, o estremità delle mani. Ho una quasi costante voglia di “scrocchiare” mani, polsi e ginocchia. Non penso sia utile in questo senso, comunque 3 mesi fa ho fatto le analisi di sangue e urine e tutto era nella norma.
Scrivo per chiedere se questi sintomi sonò effettivamente attribuibili ad un grave problema neurologico.
Grazie per l’aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

in effetti non vedo un "grave problema neurologico", i sintomi che descrive sono transitori e aspecifici. Con i soliti limiti del consulto a distanza mi sentirei di tranquillizzarLa.
Lasci perdere il Dr. Google, è un pessimo medico perché non può tenere conto delle caratteristiche di un sintomo, questo non può essere valutato di per sé ma deve essere contestualizzato nel singolo paziente con tutte le peculiari caratteristiche individuali come durata, intensità, modalità d’insorgenza e altro ancora.
Consideri però sempre valida l’indicazione alla visita neurologica essendo questo solo un parere a distanza.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 506XXX

La ringrazio tantissimo per la risposta.

Possono effettivamente essere quelli descritti sintomi legati all’ansia? Non solo il dolore alla testa ma anche nuca e orecchio e fitte articolari?

Fermo restando la visita neurologica, ci sono secondo lei i presupposti per la necessità di una risonanza magnetica?

Grazie!

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

teoricamente qualsiasi sintomo può avere un’origine ansiosa.
Riguardo un’eventuale RM deciderà il neurologo in base ai riscontri della visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro