Utente 498XXX
Tutto è iniziato nel mese di aprile, ero nel letto e non riuscivo a dormire, quando chiudevo gli occhi mi sentivo che il sangue non mi arrivava al cervello, mi sono alzata avevo la pressione bassa e con una camomilla tornai a dormire ma nulla, mi sentivo che nel sonno qualcosa mi tirava in basso, il mio pensiero fisso STO MORENDO. Stavo facendo una delle mie solite diete fatte solo di the alle erbe, pensai che il mio fisico avesse bisogno di mangiare così per un mese mi passo, ma continuavo a piangere senza sosta. Iniziai a leggere su internet, tumore al cervello, sclerosi multipla, fibromialgia, distrofia muscolare.. E piangevo.. A giugno andai dall'otorino per uno strano fastidio all'orecchio, sentivo un rumore solo di notte, in sintesi visita ok, mi diede delle goccie per il naso sempre tappato. Il 21 luglio comparve uno strano dolore nel petto, sembrava mi scoppiasse, e non riuscivo a ingoiare, è come se il cibo mi rimane intrappolato in gola.. Ora la notte mi corico, mi addormento, e dopo 10 minuti esatti mi sveglio, con il cuore martellante ( anche se misuro i battiti sono massimo a 85) e tremo internamente, mi trema anche un nervo nella testa e negli occhi, è come se la testa mi gira, la sento bagnata, come se a chiazze nom ci fosse nulla dentro. Così comincio a cercare su internet i sintomi, sclerosi, tumore, tumore, sclerosi. Possibile tutto ciò sia solo ansia?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Non è questione di classificare il tutto come "solo" ansia, ma questione di curare il disturbo d'ansia da cui è possibile che sia affetto. Intendo, non è di rassicurazione che ha bisogno ma di chiudere questo stato d'allarme continuo, e ci sono cure precise se la diagnosi fosse confermata come appunto una di pertinenza psichiatrica.
L'altro aspetto che può importare è che il tutto non sia stato indotto da particolari prodotti di tipo stimolante, lei parlava di the alle erbe, esistono diversi prodotti di questo tipo, a seconda delle quantità possono avere proprietà stimolanti vere e proprie, e quindi indurre disturbi d'ansia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it