Utente 508XXX
Salve, sono una ragazza di 20 anni e da 3/4 mesi soffro di problemi di collo per via della scorretta postura.
Inizialmente, i primi sintomi, furono molto forti, con stordimento, ovattamento delle orecchie e vertigini dalle spalle fino alla nuca. Andai da un ortopedico e disse che era un'ernia cervicale infiammata ma senza assegnarmi una RM.
Mi diede integratori abbinati alla palestra, giugno e luglio e mi sentivo rinata, stavo benissimo.
Ad Agosti la cosa tornó e mi portó nausea, diarrea per una forte infiammazione, ripresi la cura ma con fialette e cerotti per non sentire dolore.
Andava bene x qualche mese ma pli sempre tutto partiva dall'inizio.
Cosa ho fatto: sono andata anche da un otorino e non ha riscontrato nessun problema di orecchie, naso e gola fortunatamente, e lì tutto ok.
Andai da un altro medico che mi disse che l'ernia alla mia età era impossibile e feci dei raggi che diagnosticarono una verticalizzazione del rachide cervicale.
Non ho preso più niente, e i sintomi sono ancora presenti, avverto giramenti di testa, senso di sbandamento, senso di oppressione del cranio, dolore al collo, senso di estraneità e confusione mentale come se la mia testa fosse chiusa in una campana di vetro, bruttissimo, questa cosa mi ha causato ance ansia e attacchi di panico perchè sono molto ansiosa, formicolii, disturbi visivi.
Il neurologo mi ha diagnosticato una cefale tensiva e ora sto prendendo dei miorilassanti per i muscoli, ma il mio senso di stordimento continua con tiramenti dei muscoli del cranio e facciali. Secondo lei mi devo preoccupare o posso stare tranquilla? Nel senso che questi disturbi vengano dalla cefalea e verticalizzazione?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sintomatologia descritta può essere compatibile con i riscontri della radiografia, infatti la verticalizzazione del rachide cervicale è causata da tensione o contrattura muscolare per cui i sintomi sono compatibilei.
Faccia la terapia prescritta dal collega, qualora non dovesse avere benefici significativi lo riferisca al neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 508XXX

La ringrazio!

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buonanotte
Dr. Antonio Ferraloro