Utente 505XXX
Buongiorno dottori scusate per il disturbo vorrei sottoporvi un quesito:
Da qualche tempo mentre sto passando dal dormiveglia al sonno profondo vengo svegliato da una contrazione muscolare al perineo e da quel momento comincio ad avere urgenza di andare in bagno... Premetto che soffro da un paio di anni di prostatite abatterica e lo spasmo avviene proprio in corrispondenza della prostata (perineo) ... Non é proprio un urgenza vescicale la mia ma più che altro un Infiammazione che si fa sentire alla base Dell asta quindi inizio urethra peniana. Vorrei chiedere se potesse esserci un nesso neurologico... Ho effettuato 2 visite neurologiche che non hanno avuto nessun riscontro ma cmq i motivi erano diversi: fascicolazioni su tutto il corpo a riposo , e da un occhio (dx) ho cominciato a vedere peggio da lontano, e avevo come una sensazione di stanchezza all emilato dx, formicolio gamba dx a riposo.

I test fatti fare dai neurologo so o stati i seguenti:

MingaZzini 1 e 2 negativi
Barre negativo
Hoffman è babinsky negativi
Romberg negativo
Andatura su punte e talloni negativa
Riflessi osteotendinei normalmente evocabili
Fotomotore consensuale normale
Test dei nervi cranici compreso accessorio negativo.
Test con diapason negativo

La mia domanda finale é:
Mettendo insieme tutte queste informazioni quindi: problema urinario( anche ritenzione urinaria di 20 CL)
Sfocatura da lontano Dell occhio dx (di più quando sono stanco)
Formicolio e fascicolazioni a riposo
Sensazione soggettiva di stanchezza emilato dx
Spasmo al muscolo perianale nel dormiveglia si potrebbe evincere qualcosa a livello del tronco encefalico?
Scusate la domanda stupida ma un mio amico se ne andò con diagnosi di astrocitoma pontino in 3 mesi e la. Paura effettivamente è sempre dietro l'angolo compresa l ansia... Grazie e scusate il Disturbo... Vorrei farmi una rmn ma. Purtroppo non vogliono segnarmela... Grazie ancora per la risposta e scusate per il disturbo recatovi
Buonagiornata

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Alloora riferisce di essere affetto da prostatite abatterica. Riferisce spasmi perineali. Voglio pensare che sia già stato visto da un urologo/andrologo. Cosa le ha detto, che trattamento è stato impostato?

Le due visite neurologiche sono esattamente due visite neurologiche, due esami obiettivi standard per nulla focalizzati sul problema spasmo e dolore (?) in regione pelvico/perineale.

Esiste una sindrome da dolore cronico in regione pelvico/perineale nella quale una disfunzione neuro-periferica a livello del nervo pudendo gioca uno dei ruoli importanti nel disturbo medesimo.
La competenza (in particolare in presenza di spasmi dolorosi) è del Neurologo/Algologo ossia formato in Terapia del Dolore e formato ed edotto sulla suddetta sindrome.

Si rivolga ad un professionista con le competenze suddette.

Circa i sintomi che riferisce (vista sfocata, parestesie e fascicolazioni, senso di stanchezza ad un emilato) lei li riferisce come sintomi soggettivi e non segni obiettivi tant'è che non sono stati rilevati dai due neurologi che la hanno visitata.
Quale ipotesi diagnostica hanno formulato? Le hanno prescritto un trattamento?

Pertanto la nuova valutazione neurologico/algologica, il secondo parere "mirato" sarà occasione per valutare anche i disturbi che riferisce.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it