Utente 514XXX
Salve,sono una donna di 44 anni. Ho sempre svolto una vita tranquilla tra lavoro e casa,ho lavorato per 6 anni presso un’impresa di pulizie che ho dovuto poi abbandonare a causa di un mal di schiena che mi sono portata avanti per alcuni mesi fino a quando non sono riuscita a stare meglio. Successivamente ho passato gli anni in casa ed è qua che sono iniziati i miei problemi,sopratutto ora penso stiano peggiorando. La mattina mi sveglio carica e piena di energie e riesco ad andare avanti tutta la giornata,il problema si pone verso l’orario serale in cui mi sale una stanchezza fisica ma sopratutto mentale,i miei parenti dicono che e come se diventassi una persona totalmente diversa da quella che sono di giorno in quanto non riesco a formulare bene le parole e perdo l’equilibrio,non riesco a camminare e non riesco a mangiare in modo normale e come se mi venisse un ritardo mentale e non riuscissi più a fare tutte le cose che faccio normalmente di giorno. Un’altra cosa che ho notato e che se di giorno evito di fare pulizie o comunque stancarmi questo cambiamento non avviene. Ho provato ad assumere vitamine pensando mi avrebbero aiutato ma non hanno fatto nessun effetto. Circa due settimane fa ho fatto una seduta con un’osteopata in quanto mi è apparso un dolore alla cervicale che mi ha consigliato che mi consigliato di fare i raggi a tutta la colonna vertebrale anche se non penso che questo cambiamento sia dovuto a questo,spero possiate aiutarmi consigliandomi a chi rivolgermi,grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
leggendo attentamente la sua richiesta emerge una condizione clinica che non ritengo possa essere attribuita ad una patologia della colonna ma che piuttosto possa configurare la cosiddetta sindrome da fatica cronica.
Si tratta di un disturbo che consegue ad un insieme di fattori e che è caratterizzato, esattamente come ha descritto lei, da una profonda stanchezza, disfunzioni cognitive, alterazioni del sonno, dolore e altri sintomi, che sono peggiorati da uno sforzo di qualsiasi tipo.
Il mio suggerimento è che si affidi ad un Neurologo.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it