Zoely e emicrania

Buongiorno,mi è stata prescritta dalla mia ginecologa la pillola anticoncezionale Zoely , che mi ha spiegato essere leggera e bio ,a scopo curativo e dovrei iniziare tra due settimane. Ieri ho fatto una visita neurologica dopo tre attacchi di emicrania che ho avuto egli ultimi tre mesi ,patologia della quale mai avevo sofferto in 30 anni. LA diagnosi del neurologo è stata emicrania senza aura e mi ha prescritto una risonanza magnetica dell’encefalo che farò la settimana prossima. Volevo sapere se potevo comunque iniziare con questa pillola anticoncezionale in quanto leggera oppure è meglio di no. Grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Gentile Signora,

per il Suo caso specifico ne deve parlare col neurologo e con la ginecologa che La seguono.
In generale Le posso dire che l'anticoncezionale orale è controindicato nei soggetti che soffrono di emicrania con aura, non c’è una controindicazione nell'emicrania senz’aura.
Tuttavia qualora gli attacchi emicranici dovessero aumentare di frequenza e/o intensità la pillola va sospesa.
Ai fumatori si consiglia di smettere.
Le ripeto però di parlarne con gli specialisti di riferimento.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
LA ringrazio un saluto
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Di nulla.

Buon fine settimana

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore,spero che il consulto sia ancora valido,ho effettuato la risonanza magnetica e la diagnosi è stata sella vuota . Il mio medico di base non è molto d’aCcordo con l’assunzione Dell’anticoncezionale Zoely,la prossima visita neurologica la farò la prossima settimana ma dovrei iniziare la pillola domani,lei cosa mi consiglia?
Un caro saluto
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Gentile Signora,

la "sella vuota" è causata da una estroflessione, come un sacchetto, di una membrana cerebrale che si spinge nella sella turcica che è la sede dell'ipofisi, spingendo quest'ultima e facendo sembrare vuota la sella.
Spesso questa condizione è asintomatica, però, oltre al neurologo, è opportuno rivolgersi anche ad un endocrinologo per valutare l'eventuale dosaggio degli ormoni ipofisari che, se nella norma, non richiede alcuna terapia.
Riguardo l'assunzione della pillola, deve rivolgersi agli specialisti che La seguono perché da questa postazione è vietato dare consigli sull'assunzione o meno di farmaci non potendo valutare direttamente il caso.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio