Utente 518XXX
Buonasera
Sono una ragazza di trent’anni e da 4 soffro di vertigini ed un senso di confusione alla testa.
Dopo varie visite non ho ancora trovato una possibile causa e quindi cura al mio problema.
Ho fatto una tac alla testa 4 anni fa( esito negativo)
Una risonanza magnetica alla testa 2 anni fa (esito negativo)
2 visite dall otorino (tutto nella norma)

Vado due volte al mese dal fisioterapista, ma il problema persiste.
Gli unici valori sballati delle mie analisi del sangue sono il cortisolo e la prolattina che sono alti.
Potete consigliarmi che visite fare o delle possibili cause?
La sensazione è quella di camminare su un materasso ad acqua, la testa è pesante a livello degli occhi e mi sento spostare a destra e sinistra.

Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

da quanto scrive non mi pare che si tratti di vertigine pura, questa dura poco e poi si risolve completamente, ovviamente potendosi presentare più volte al giorno.
L’esito negativo della RM è senz’altro rassicurante, esclude problematiche cerebrali importanti.
Il senso di sbandamento, come sentirsi in alto mare, soprattutto con visite specialistiche ed esami diagnostici negativi, è spesso assimilabile a pseudovertigini che di solito riconoscono un’origine ansiosa. Le è stata prospettata questa ipotesi?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 518XXX

Buongiorno
Si all inizio si,sono stata anche da uno psicologo. Il momento in cui sono nati questi episodi era un periodo di grande stress lavorativo e personale. Successivamente ho cambiato lavoro, città, fidanzato, casa ed ora vivo tranquillamente.
Non capisco perché ho ancora questi episodi, per altro avvengono senza un apparente motivo. Giorni non mi reggo in piedi altri sto bene.
Succesivamente mi hanno detto che poteva trattarsi dell alimentazione, è possibile?

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

personalmente ritengo poco probabile l’ipotesi alimentazione.

Le ricordo pure che una sintomatologia psicosomatica può insorgere anche in periodi di benessere.
Percorrerei questa stradai.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 518XXX

La ringrazio, come mi consiglia di procedere?

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

effettui una visita neurologica e veda cosa Le dirà il collega.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 518XXX

Buonasera
Il mio medico di base mi ha prescritto delle analisi del sangue e sono usciti questi valori sballati:
Iga immunoglobulina sierica 8 (140-400)
Ferritina 11 (bassissima anche questa)
Prolattina 759(alta)

Potrebbe essere legato al mio malessere?
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sembrerebbe di no.
Si affidi al Suo medico curante per approfondire il problema.
Per es. per la prolattina alta è indicata una RM encefalica con particolare studio della regione ipofisaria e visita endocrinologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 518XXX

Buongiorno
Ok. Per quel che riguarda iga?
Grazie

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,


le cause dei bassi valori delle IgA sono diverse e non possono essere trattate in questa sede, Le rinnovo l’invito a rivolgersi al medico curante che potrebbe inviarLa ad altri specialisti, per es. un ematologo. Esiste anche un'ipogammaglobulinemia selettiva e transitoria che spesso è asintomatica.
Se ha fatto questo esame precedentemente è importante fare un confronto con i valori attuali..

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro