Utente 530XXX
Buongiorno, da circa 3 mesi soffro di fascicolazioni sparse un po’ in tutto il corpo, ma soprattutto a cosce e polpacci anche se in assenza di alcun deficit motorio.
Preoccupato ho effettuato un’elettromiografia che ha evidenziato quanto segue:

ENG: valori di conduzione sensitiva e motoria nei limiti della norma su tutti i tronchi nervosi indagati.

Risposte tardive e riflesse: onde F, registrate dal m. abduttore dell’alluce sx nei limiti della norma in latenza media con valori di dispersione al limite della norma. Riflesso H, registrato dal m. soleo di sinistra, ridotto in ampiezza (rapporto Hmax/Mmax = 1,1% v.n. > 30%), latenza nella norma.

EMG: lievi segni di danno neurogeno sul muscolo tibiale anteriore bilateralmente. Non evidenziate attività di denervazione ne significative modificazioni dei parametri dei potenziali di unità motoria sui restanti distretti muscolari esaminati.
L’analisi automatica dei tracciati attraverso il metodo di Willison eseguito sul muscolo tibiale anteriore a sinistra ha confermato segni di interessamento neurogeno.

Ho una paura tremenda che possa essere una malattia neurologica grave ad esempio la SLA, per favore sapete dirmi di più? Mi aiutereste molto

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio giovane,
senza drammatizzare e pensare subito a malattie gravi come la SLA, se sono stati segnalati "lievi segni di danno neurogeno sul muscolo tibiale anteriore bilateralmente" ciò potrebbe anche essere una semplice espressione di coinvolgimento radicolare per una possibile patologia discale. Si affidi ad un Neurologo che la valuti clinicamente e disponga per l'esecuzione di ulteriori indagini.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 530XXX

Grazie mille per la risposta, purtroppo sono una persona abbastanza ansiosa e penso subito al peggio.
Devo dirle però che il neurologo ha effettuato l’elettromiografia senza prima farmi una visita neurologica (so che normalmente si dovrebbe fare prima la visita) e forse facendola mi avrebbe tolto i pochi dubbi che ho, per questo sto scrivendo a lei.
Vorrei quindi sapere se il problema che mi è stato riscontrato è comune nella diagnosi di SLA oppure se solitamente si riscontrano altri problemi oltre a quello che ho io.

[#3] dopo  
Utente 530XXX

Ma soprattutto: dovrei avvertire altri sintomi oltre alle fascicolazioni che ormai da più di 3 mesi sento?

[#4]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Esattamente, infatti la fascicolazione è il fenomeno più diffuso ed aspecifico che vi sia in neurologia.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#5] dopo  
Utente 530XXX

Grazie mille, mi ha tranquillizzato molto.
Il neurologo mi ha comunque fissato per sicurezza un’ecografia neuromuscolare tra una decina di giorni che adesso passerò comunque piuttosto serenamente

[#6]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
sono contento di averti tranquillizzato
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it