Utente 313XXX
Gentilissimi, da anni sia a me che a mio padre dagli esami risultano spesso (ma non sempre) valori di cpk leggermente elevati. Ad esempio nei miei ultimi esami un valoro di 220 su un limite di 195, e in quelli precedenti ad esempio ero nei range.
Mio padre per tale motivo prendere un farmaco per il colesterolo che non è una statina proprio per questo problema ma in realtà non abbiamo mai indagato le cause.
I miei valori 220 su max 195, sono accettabili?
Pensavo al lavoro (Fisioterapista), ma risultavano così anche da ragazzino. Potremmo essere portatori sani di malattia neuromuscolari?
Dovremmo investigare?
Io ho anche una OSAS moderata posizionale per prolasso palatale.

Vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

i valori riscontrati non sono preoccupanti, è solo un lieve aumento.
Esiste una condizione definita "iperckemia idiopatica" che è asintomatica e non ha rilievo clinico, in tale condizione non è stata riscontrata ancora una causa ma non si esclude alla base un fattore genetico, nel Suo caso possibile anche perché il problema interessa anche Suo padre.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 313XXX

Dr. Ferraloro
La ringrazio per la sua esaustività e gentilezza. Colgo l'occasione per augurarle buon lavoro e buona giornata :)

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona giornata anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro