Gambe pesanti ed Ernia

Buongiorno dottori, sono un ragazzo di 29 anni che lavora quasi tutto il giorno al pc, faccio comunque sport 2 - 3 volte a settimana, da inizio anno circa soffro di dolori lombare da seduto (assolutamente nulla da sdraiato e quasi niente in piedi) che si propagano ai fianchi per poi prendere le gambe specialmente nella parte superiore dei quadricipiti e a volte polpacci (specialmente la destra, ma in minor misura accade anche con la sinistra e raramente entrambe), la fase acuta è avvenuta nel periodo tra aprile e inizio giugno, tanto che non riuscivo nemmeno a restare seduto più di 15 minuti, e lavorando io al computer questo era un bel problema. Ho eseguito varie visite, RX Lombare in due proiezioni, visita ortopedica, reumatologo, da cui il referto è stato lombocruralgia bilaterale causata da una piccola ernia lombare... Sempre da inizio anno, in concomitanza con questo dolore, sono iniziate anche delle piccole fascicolazioni in punti sparsi delle gambe, quadricipiti, polpacci e sotto la pianta del piede (dove avverto delle vibrazioni che durano qualche secondo) e molto più raramente nella parte superiore del corpo (braccia mani e spalle), fascicolazioni che comunque hanno avuto massima intensità nel periodo acuto del dolore, con centinaia al giorno, e che ora sono molto diminuite... per sicurezza ho eseguito due visite neurologiche da due dottori diversi a distanza di 3 mesi che hanno escluso patologie importanti, la prima a Gennaio con abbinata la sola ENG e la seconda a inizio maggio quando il dolore era acuto con ENG + EMG ai 4 arti, non hanno riscontrato nulla...
Ad oggi, dopo un pò di fisioterapia, riposo e massaggi, il dolore lombare è molto migliorato e lo avverto solo dopo che resto seduto 1 - 2 ore o solo dopo sforzi importanti, le fascicolazioni sono molto ridotte e si verificano quasi esclusivamente sulla pianta del piede o con vibrazioni di qualche secondo dell'alluce, molto rare in altri distretti, non ho cali di forza o atrofie, anche se a dire il vero mi sento le gambe un pò più pesanti e vorrei tenerle sempre a riposo, ma quando cammino o corro comunque non ho problemi di stabilità e faccio sempre le stesse distanze dell'anno scorso, capita spesso inoltre che quando mi metto in ginocchio e poggio il ginocchio destro su superfici dure, tenendo la gamba inclinata in una determinata posizione, avverto come una scossa che si propaga dal ginocchio e scende fino alla pianta del piede (dura un attimo e passa subito dopo), il dottore mi ha detto che potrebbe trattarsi di qualche nervo che ha subito una "irritazione" dall'ernia lombare... sono anche un pò ansioso purtroppo.

Secondo voi dovrei svolgere delle visite di altro tipo? Vi ringrazio per il vostro tempo.
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 189 51
Una visita Neurologica giacchè ha sintomi simil-neurologiche in assenza di evidenze strumentali?
Ritengo sarebbe indicata.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, l'ultima visita neurologica l'ho eseguita a inizio giugno e il dottore non ha ravvisato nulla di patologico se non ansia e un tremore essenziale di cui soffro da sempre e che mi porta le dita di entrambe le mani a tremare più del normale (senza differenza tra una mano e l'altra).. non ha ritenuto utile approfondire..
[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 189 51
Anche ansia e tremore sono disturbi di competenza neurologica e come avrà esperito peggiorano la qualità di vita quotidiana.

Val pertanto la pena di acquisire almeno un secondo parere neurologico presso altro professionista.

Son convinto che concorderà con me.

Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test