Trauma cranico lieve

Buonasera.
Ieri sera attorno alle 22 mi sono piegata per staccare una spina della corrente e rislzandomi ho accidentalmente sbattuto la testa sul muro (sulla fronte, in alto a destra, vicino all'attaccatura dei capelli). Sul momento pensavo di aver sbattuto anche i denti perché ho avvertito una sorta di colpo anche lì. Non ho avuto sintomi particolari. Purtroppo già da un anno e mezzo presento sintomi neurologici che devono ancora trovare certa diagnosi (sbandamenti, diplopia.. . ) Quindi sono abituata a questi disturbi anche se dovessero insorgere.
Oggi mi è arrivato il ciclo mestruale. Ho mal di testa ma non so se sia dovuto a questo o al trauma. La zona colpita è dolente e leggermente gonfia.
Oggi, senza pensarci, ho preso un Oki dato che è l'unico che fa passare i dolori mestruali. Ora però mi rendo conto che non era il caso di prendere un farmaco potenzialmente antiaggregante.
Dovrei preoccuparmi, andare al pronto soccorso? C'è un sintomo che posso considerare indice di peggioramento (come il vomito?
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,9k 329 223
Gentile Utente,
dalla sua descrizione della dinamica dell'evento, sembra abbastanza evidente che si sia trattato di una trauma cranico lieve che viene definito non-commotivo e classificato tecnicamente come GCS 15. Quindi se a distanza di 24 ore non subentrano sintomi particolari (quali vomito, cefalea incoercibile, ottundimento del sensorio) può essere considerato senza conseguenze. La cefalea che lei lamenta potrebbe sia avere un'origine catameniale (ossia collegata alla ricorrenza mestruale) che essere un sintomo lieve conseguente al trauma. Se la cefalea dovesse persistere a distanza di oltre 24 ore dal trauma, però può essere prudente recarsi in Pronto Soccorso. Se legge questo mio articolo trova maggiori dettagli.
Cordialmente

https://www.medicitalia.it/salute/neurologia/203-trauma-cranico.html

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie. La cefalea per essere degna di controllo deve avere particolari caratteristiche, localizzazione o durata (intermittente, persistente)...? La mia è molto simile ad ad altri episodi che mi sono capitati, coinvolge l'emisfero sinistro del capo, soprattutto in zona frontale, ed è diffusa e pulsante.
Il trauma nel mio caso è avvenuto nel lato destro, stessa zona.
[#3]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,9k 329 223
Si rende necessario un controllo in caso di persistenza di cefalea post-traumatica, a prescindere dalle sue caratteristiche; infine, la localizzazione della cefalea può anche prescindere dalla zona d'impatto, anche se in genere essa tende a localizzarsi nella sede in cui sono stati contusi i tessuti epicranici.

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test