Dolore facciale

Buongiorno,
il mio è un problema che si è ripresentato.
8 anni fa a seguito di una devitalizzazione ho cominciato a soffrire di dolori facciali.
Dopo molti tentativi e cambi di dentista, ho perso 5 denti perché il dolore non cessava e alla fine a seguito di ogni devitalizzazione si decideva di asportare il dente.
Sono arrivata ad assumere TEGRETOL 200 per svariati mesi, presumendo una nevralgia del trigemino.
Due anni fa mi hanno applicato apparecchio fisso, tolto a novembre 2019 e ora porto apparecchio mobile.
Ora dopo due devitalizzazioni il dolore è riapparso.
Il dolore è continuo ed è interessata solo la parte destra del viso.
Sembra mi facciano male tutti i denti, a volte sento un formicolio, altre calore oppure freddo.
A volte è concentrato nell'arcata superiore compreso zigomo, altre la inferiore compresa mandibola.
Sento anche dolore come di puntura provenire dai denti devitalizzati.
La dottoressa di famiglia mi ha prescritto ancora TEGRETOL.
IL dentista conferma che le devitalizzazioni sono andate a buon fine.
Ora sto attendendo visita con NEUROLOGO.
Nel mentre volevo sapere se possa essere nevralgia del trigemino.
Ho fatto risonanze in passato e nessuno ha rilevato anomalie.
Possono essere i denti il problema?
Non vorrei perdere altri due denti.
Devo fare 5 impianti ma ho paura perché appunto temo la comparsa di un dolore più forte.
Grazie
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 324 205
Gentile Paziente,
dalla sua descrizione, seppur sommaria, del dolore facciale ed in particolare della sua persistenza ad onta di molteplici avulsioni dentarie, si può ipotizzare che più che di una conseguenza di odontalgia si tratti piuttosto di una nevralgia facciale, la cui più immediata spiegazione patogenetica è quella relativa ad un coinvolgimento del trigemino. Nel suo caso sarebbe interessata prevalentemente la seconda branca (mascellare) con estensioni anche alla terza (mandibolare). Altra ipotesi che potrebbe essere considerata è quella della emicrania ad estensione facciale (low-face migraine). Un consulto neurologico dovrebbe instradarla per una diagnosi corretta ed una terapia appropriata.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille.
Infatti io soffro anche di cefalea senz'aura, prendo RIZALIV all'occorrenza.
TEGRETOL non sta facendo effetto e continuo ad avere dolore anche per diversi giorni.
Ricordo che il neurologo del tempo mi aveva detto di provare con RIZALIV se TEGRETOL non faceva effetto.

Dopo quante ore posso prendere RIZALIV se ho preso TEGRETOL?
[#3]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 324 205
Il Rizatriptan è indicato esclusivamente per il trattamento acuto dell'emicrania; se assunto quando la fase cefalalgica è già in corso è praticamente inefficace

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio