Utente
Salve dottori, oggi ho eseguito una tac d'urgenza in quanto ieri accidentalmente sono caduto in bagno e mi sono iniziate a venire grandi cefalee, oggi mi hanno dato il referto che dice ciò: " Esame eseguito in urgenza e refertato da postazione remota (po csn) sulle immagini inviate.
TC encefalo smdc
Non lesioni focali attuali in fossa cranica posteriore.

A livello sovratentoriale le strutture mediane risultano in asse con una sfumata iperdensita corticale occipitale sinistra compatibile in prima ipotesi con Artefatti ma meritevole di controllo.

Sistema ventricolare e solchi della convessità consoni all'età.

Non fratture recenti della teca cranica" mi potete dire cosa significa in parole povere?
Inoltre aggiungo di avere altre patologie, ho un saturimetro a casa e ogni volta che sto per dormire ho i battiti a 45 50, è normale?
Ho 20 anni.
Grazie per chi risponderà buona serata!

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,

la TC encefalica è nella norma.
La "sfumata iperdensita corticale occipitale sinistra compatibile in prima ipotesi con Artefatti ma meritevole di controllo" è stata interpretata dal radiologo come possibile artefatto, cioè come un "errore della macchina", per farmi capire, e non come alterazione della corteccia cerebrale, tuttavia è opportuno un controllo come correttamente suggerisce anche il radiologo.
Controllo che può essere effettuato con un’altra TC o una RM.
Per il problema cardiologico si rivolga ad un cardiologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore buona giornata e buon lavoro, quindi il referto medico è buono? Grazie

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, è soltanto da effettuare il controllo RM.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro