Emiparesi nervo facciale

Gentili Dottori,
Da circa una settimana avverto una parestesia sul lato destro del volto dalla fronte alle labbra.
Il medico curante mi ha prescritto il cortisone attribuendo il problema ad un colpo di vento. Dall'esterno infatti non si nota nulla, il volto è simmetrico e non presenta differenze o anomalie tra la parte destra e sinistra.
Da una ventina di giorni ho però su ciascun lato della lingua una piccola afta rossa, non danno dolore ma sono lì.
Inoltre prima che si verificasse il problema al volto mi sono seriamente ustionata la bocca tanto che ancora oggi avverto un fastidio al palato e alla lingua.
Potrebbe esserci una correlazione tra questi fattori?
È il caso di procedere con indagini più approfondite?

Grazie per il servizio competente
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 321 205
Gentile Paziente,
cominciamo col fare chiarezza sui termini: emiparesi indica una paralisi che coinvolge l'intera metà corpo che in lei non si è verificata e, dalla descrizione della sintomatologia, non è stata neppure interessata la motilità mimica, che caratterizza la paralisi facciale. Ciò che lei ha avvertito è stato un disturbo soggettivo della sensibilità, ossia una parestesia, che non è neppure attribuibile a coinvolgimento del trigemino (il nervo cioè che raccoglie la sensibilità della faccia) perché è impensabile un interessamento delle sue tre branche senza manifestazioni di tipo doloroso. Per quanto attiene alle lesioni descritte sulla mucosa linguale, sulla cui origine lei riferisce una precedente lesione termica, queste non hanno alcuna correlazione col disturbo parestesico che ha citato. Se questa fenomenologia dovesse comunque persistere, può essere indicato sottoporsi ad una visita neurologica.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Mi scuso per l'imprecisione.
Grazie mille per la risposta
[#3]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 321 205
Spero di esserle stato di aiuto.
Cordiali saluti

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio