Ho paura di avere la sla

Salve d’orrore le scrivo perché ho molta paura...È iniziato tutto venerdì scorso quando ho iniziato ad avvertire un leggero mal di schiena tipo fitta...però non gli ho dato molto peso dato che mi capita spesso di soffrire di mal di schiena...ho 24 anni...nei giorni successivi sono stato a Milano e mi sentivo un po’ debole fisicamente però ho pensato che magari fosse perché camminavo tutto il giorno per molte ore... adesso sono 3 giorni che però mi sento proprio debole come se avessi mancanza di energia e non mi va di fare nulla...mi sento come se avessi le braccia e le gambe pesanti, stanche...anche se ho dormito quindi non lo so...a volte mi sento leggermente meglio ma poi ritorna, il dolore alla schiena a volte va e viene... le gambe non mi fanno male
Ma le sento deboli...leggendo su internet sono sintomi che porta la sla...non so che fare dato che sono anche fuori casa per lavoro...sto prendendo delle vitamine, le biostenol al mattino...da due giorni, ma non vedo miglioramenti... i movimenti li riesco a compiere non ho problemi a scrivere o a fare chissà cosa...ma sono sempre molto stanco...sicuramente adesso più ci penso è peggio è...
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 321 205
Egregio Paziente,
la sintomatologia da lei descritta è molto vaga e non orienta verso una specifica patologia a carico del sistema nervoso, al massimo potrebbe ricordare la sindrome da fatica cronica, mentre appare più plausibile una sindrome da somatizzazione dell'ansia e, poiché verosimilmente di questo si tratta, il fatto che lei cerchi di fare auto-diagnosi non le giova certamente perché resta invischiato in una selva di ipotesi diagnostiche fra le quali non è agevole districarsi. Se questa fenomenologia di disturbi persiste, la cosa più ovvia che possa raccomandarle è di sottoporsi ad un corretto inquadramento clinico-anamnestico da parte di uno specialista neurologo.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio