Utente 249XXX
Gentili Dottori,
ho ritirato il referto riguardante una RM encefalica, vorrei avere una "traduzione" e un'indicazione approssimativa, se possibile, sulla tipologia di demenza compatibile con tale quadro.

Referto: Studio multiplanare dell'encefalo. Ventricoli in sede, di ampiezza aumentata. Ampie le cisterne silviane e gli spazi corticali. Piccole alterazioni si osservano in corrispondenza della sostanza bianca periventricolare e sottocorticale, bilateralmente. Non lesioni espansive intracraniche. Libere e ben conformate le cavità paranasali, regolare il quadro orbitario.
Si segnala la presenza di ampliamento dei solchi corticali in regione frontale alta destra, con assotigliamento della teca cranica: si tratta di una variante anatomica.
Conclusioni: quadro di atrofia cerebrale con alterazioni dei centri semiovali da sofferenza su base vascolare ischemica.

Grazie per l'attenzione,

Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Eytan Raz

36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Per fare una diagnosi di demenza la componente clinica è fondamentale. I reperti radiologici possono sostenere una diagnosi. Quanti anni ha il paziente? Il quadro di atrofia cerebrale si riscontra in multipli quadri di demenza. Dal referto sembra che la compoennte vascolare non sia di prima importanza. La atrofia potrebbe essere legata a malattia di alzheimer o demoenza frontotemporale o demenzaz a corpi di Lewy sebbenela diagnosi differenziale è molto vasta.
Dr. Eytan Raz