Utente 159XXX
Buon giorno, ho 42 anni e premetto che sono dal punto di vista degli esami del sangue appena eseguiti perfettamente sano. Faccio attività sportiva, corsa e calcio , in modo costante da quando avevo 6 anni.Non sono mai stato ricoverato in Ospedale.Da qualche anno gioco a calcio un campionato a 11 di veterani (over 40). Ho fatto l'intervento LASIK nel 2005 per correggere la miopia (-3.5 sx, -2,5 dx). ora vengo al punto INTERVENTO: un mese fa ho subito un distacco parziale di retina all'occhio dx per una pallonata(molto violenta). Sono stato operato d'urgenza il 26/4/2010 di vitrectomia via pars plana, iniezione di pfcl in camera vitrea, scambio pfcl/aria e riappianamento idraulico della retina, fotocoagulazione di rotture retiniche multiple nei settori superiori, lavaggio della camera vitrea con SF6 al 15%, sutura sottocong di cefamenzin+bentelan. Eseguito intervento dal prof. Arpa al San Gerardo di Monza.
DOMANDA: sul foglio di degenza dell'ospedale c'è scritto che posso riprendere l'attività sportiva (non è specificato quale attività) dopo 2 mesi.Nel caso dovessi guarire senza problemi: 1) ma potrò tornare a giocare a calcio? 2)La retina dopo vitrectomia rimane più debole o è al pari di un occhio non vitreoctomizzato? 3)Se utilizzo un caschetto tipo boxe (o Chivu dell'Inter) può aiutarmi ad attutire i colpi? Preciso che la mia priorità è guarire al meglio e non certo quella di tornare a giocare a calcio , ma siccome non ho trovato risposte analoghe in rete volevo chiedere un vostro parere. Grazie mille Saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Il prof. Paolo Arpa è uno dei migliori chirurghi
ed esperti di vitreoretina.

1) potrò tornare a giocare a calcio?
direi che deve sentire il chirurgo che conosce bene la sua situazione clinica
a mio parere non può riprendere un 'attività agonistica

2)La retina dopo vitrectomia rimane più debole o è al pari di un occhio non vitreoctomizzato?
più debole
per taluni aspetti

3)Se utilizzo un caschetto tipo boxe (o Chivu dell'Inter) può aiutarmi ad attutire i colpi?
NO

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 159XXX

La ringrazio dottore per la celere e dettagliata risposta. Sicuramente proporrò le stesse domande al prof. Arpa nelle prossime visite , per il momento faccio tesoro di quanto Lei mi ha detto, ammettendo purtroppo un pò di delusione per quanto riguarda la mia attività sportiva futura.
Ringraziandola ancora le prometto di farle sapere le preziose risposte del prof Arpa in merito , in modo che anche Lei ed il vostro utile e valido sito possiate benefiare per dati statistici e risposte a qs tipo di problematica.
Distinti Saluti Massimo

[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
paolo è un amico
comunque grazie di tutti i contributi che ci vorrà dare
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#4] dopo  
Utente 159XXX

Buon giorno,
ho fatto la seconda visita dal Prof Arpa ad un mese dalla mia operazione.
Attualmente ho 9/10 (ricordando che prima del mio intervento di lasik per correggere la miopia, mi mancavano 2,5 diottrie)
Non ci sono complicazioni, devo sospendere i colliri e posso fare la prox visita oculistica fra un mese anche da un altro oculista a cui mi rivolgevo prima (prof Perone di Saronno).
In generale mi ha detto che posso riprendere l'attività sportiva, alla domanda se la retina dell'occhio operato rimane più debole e sensibile mi ha risposto che no, anzi è forse più fote di quella dell'altro occhio sano in quanto in quello operato non vi è più il vitreo.(ricordo anche che il mio distacco è stato parziale nella zona in alto al centro e non è scesa fino alla macula). Il colpo di testa nel gioco del calcio non sarà causa di un distacco di retina , fatto salvo di evitare il contatto diretto con il bulbo oculare (ma questo vale anche per l'altro occhio). L'uso di una adeguata protezione è consigliato e può evitare l'impatto diretto.
Riprenderò sicuramente a correre, ma valuterò molto attentamente il ritorno al gioco del calcio.
Per il momento vi ringrazio per le vostre risposte e la vostra disponibilità.
Distinti saluti Massimo

[#5] dopo  
Utente 159XXX

credo che sia ancora utile, grazie