Utente 242XXX
Salve, gentili Dottori,
scrivo dalla prov. di roma, ho 36 anni.
Volevo sottoporVi un quesito in seguito ad un visita in un nota struttura del centro italia, d'eccellenza per la chirurgia della cataratta tramite FEMTOLASER.
Sono stato operato per la riduzione dello strabismo 2 volte, una nel 1982 e l'altra nel 2006.
Mi è stato spiegato che chi è stato operato di STRABISMO non è idoneo per la chirurgia della cataratta tramite Femtolaser poiché ci sarebbe il rischio di un indebolimento ulteriore dei muscoli oculari durante il processo iniziale dell'intervento.
Volevo chiederVi un vostro parere in merito.

cordiali saluti.

Manuel

[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Gentile Manuel,

Ciò che Le è stato riferito dai colleghi ci sembra condivisibile: nella prima fase del trattamento laser per la cataratta, l'occhio viene sottoposto ad una certa pressione negativa e, nel Suo caso, ciò potrebbe determinare delle conseguenze a carico della debole area di giunzione fra i muscoli e la sclera, esito del pregresso intervento di strabismo.

L'intervento può avere degli ottimi esiti anche con la collaudatissima tecnica di facoemulsificazione con ultrasuoni.

In bocca al lupo!
Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it

[#2] dopo  
Utente 242XXX

Grazie mille Dr. Pascotto,
la ragione della mia domanda nasceva dal fatto che avrei preferito ahimé fare il femtolaser, per i vantaggi annessi compreso la non possibilità quasi remota di non incombere in un astigmatismo post-operatorio come invece potrebbe avvenire con la facoemulsificazione.
Mi dica Lei se oggi c'è questa possibilità oppure è remota anche con la facoemulsificazione.
Mi è stato detto che il taglio è di soli 1,2 mm , tenga presente che ho un astigmatismo corneale di 0,75 D .con 7,5 D di miopia.
Sarebbe meglio utlizzare una lente torica?(io preferirei una multifocale torica, gialla, refrattiva).
Purtroppo riuscirei ad accettare con difficoltà di inforcare gli occhiali per leggere da vicino, lavorare al computer, usare il cellulare, se impianterei una monofocale, io guido molto specie di sera, e mi hanno detto che le multifocali danno un po di problemi (centratura della IOL, aberrazioni ottiche specie di sera, riduzione sensibilità al contrasto), Lei cosa ne pensa Dottore?
Grazie per la Sua disponibilità.

Manuel

[#3] dopo  
Dr. Antonio Pascotto

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2001
Manuel,

Noi ci troviamo benissimo con le toriche multifocali e, anche senza utilizzare il "laser per la cataratta", la correzione dell'astigmatismo non è assolutamente un problema!

Se il Suo desiderio è quello di impiantare delle IOL toriche multifocali, non sarà l'apparecchiatura laser ad influenzare questa interessante opportunità terapeutica.

Buona serata!
Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it