Utente 453XXX
Salve a tutti! A breve mi inseriranno due IOL monofocali. Il chirurgo mi ha proposto la monofocale per vederci da lontano, ma sarebbe uno shock non vederci più da vicino senza occhiali, doversi faree la barba con gli occhiali, non vedere da vicino la faccia del mio amato bene senza occhiali :) Dover usare gli occhiali per qualsiasi cosa. Così opterei per la correzione da vicino e userei degli occhiali per vederci da lontano, come ho fatto finora. Vorrei avere due informazioni:

1) qual è la profondità di visione più o meno accettabile con la monofocale settata per vicino? Solo pochi centimetri dal naso? 20 cm? 40 cm? Un metro? (mio nonno legge senza occhiali e usa quelli per lontano solo mentre guarda la TV, per vederci "nitido", quindi la sua visione da lontano non deve essere talmente orribile da dover tenere sempre su gli occhiali, per inciso).

2) usando degli occhiali per vederci da lontano, riuscirei anche a vederci da vicino senza il bisogno di toglierli, come faccio adesso? (la cosa cambia usando occhiali da lettura con i quali ci vedo da vicino ma non da lontano essendo in pratica delle lenti di ingrandimento)

3) il mio astigmatismo è irregolare e miopico: una IOL monofocale torica aggiustata per vederci solo da vicino, riuscirebbe pure a correggere l'astigmatismo miopico?

4) c'è modo di provare la "monofocalità" prima di operarsi? Con lenti a contatto o cose così? Non riesco ancora a comprendere il concetto di "monofocalità", cioè l'impossibilità di mettere a fuoco ma vedere solo a una distanza. Finora ci ho sempre visto male solo da lontano ma bene da vicino, anche senza occhiali, per cui ritrovarmi nelle stesse condizioni dopo l'impianto iol sarebbe ottimo.

G R A Z I E !

[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
16% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
salve,
il consiglio è di valutare attentamente la situazione prima di farsi inserire una lentina e poi doversene pentire togliendola (cosa non facilissima) o ancora dovendone aggiungere un'altra.
la verità è che probabilmente lei è un candidato alla torica multifocale poichè è giovane per dover indossare una lente per vicino per esempio per tagliare la barba come ha già scritto.
Dunque valuti attentamente la scelta della lentina da impiantare, ne parli col suo chirurgo. difficile fare esempi di paragone col suo nonno poiche le situazioni ovviamente sono DIVERSE.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it

[#2] dopo  
Utente 453XXX

Ho un astigmatismo irregolare e ho fatto il laser 15 anni fa, il chirurgo ha già escluso la multifocale perché ha detto che avrei un sacco di fastidi. Ho letto che le lenti multifocal causano un sacco di problemi, aloni, ridotto contrasto, tremolii, raggi, archi, cerchi, difficoltà a mettere a fuoco ecc. Perché con una lente monofocale tutto questo non accade?

[#3] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
16% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
se gliel'hanno esclusa come possibilità allora meglio calcolare l'occhio dominante per lontano e l'altro per vicino.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it

[#4] dopo  
Utente 453XXX

Scusi una domanda: se mi mettessero le lenti per vederci bene da vicino e usassi gli occhiali per vederci da lontano, non sarebbe una cosa buona? Ho paura di perdere una buona vista da vicino visto che leggo molto e faccio il calligrafo di mestiere. Per la monivisione ho qualche dubbio perché ci sono persone che non riescono ad abituarcisi. Non voglio rischiare.