Utente 347XXX
Sono una ragazza di 28 anni e da poco più di un mese mi capita durante la giornata di aver fastidio alla vista. Il fastidio si presenta con vista leggermente offuscata (la sensazione è la stessa che si ha la mattina appena si aprono gli occhi) a intervalli e non sempre ad entrambi gli occhi, ma sento anche una stanchezza alla vista già a metà giornata.

Premetto che sono una persona che ultimamente passa molto tempo sui libri e al computer, cosa che incrementa spesso il fastidio a fine giornata (soprattutto il computer).
Ho fatto di recente, una settimana fa, una visita di controllo dal mio oculista, che ha confermato un lieve peggioramento della mia miopia (attualmente sono a -2.5 all’OS e -2.25 all’OD). Ho esposto il mio problema e mi è stato detto che la causa è la mia vista lievemente diminuita (a distanza di 7 anni dall’ultima visita ho perso 0.5 su entrambi gli occhi).
Sono ancora in attesa delle lenti nuove (non porto le lenti a contatto), quindi non so ancora se cambierà la mia situazione. Preciso però che non sempre ho portato gli occhiali, a meno che non fosse strettamente necessario (sul lavoro o alla guida), anche perché la mia miopia non era così fastidiosa, e non ricordo di episodi come quello che sto vivendo in questo ultimo mese.
Mi fido del mio oculista, ma mi sentirei più tranquilla ad avere anche altri pareri su questa situazione. È davvero possibile che la mia vista si affatichi a questo punto se non porto costantemente gli occhiali? La situazione peggiora se passo molto tempo a fissare schermi e libri (quindi lettura da vicino), è comunque possibile che la causa principale scatenante il fastidio sia la mia miopia?

Aggiungo che poco prima dell’insorgenza dei sintomi ho iniziato una cura topica al viso per l’acne con Epiduo (adapalene + benzoile perossido), che applico ancora oggi ogni sera, ma lontano dalla zona perioculare. Questo farmaco, che principalmente da secchezza cutanea, ha tra gli effetti indesiderati gonfiori delle palpebre e rossore agli occhi, ma non ho questi effetti. È comunque possibile che vi sia un nesso con il mio problema vista la concomitanza delle due cose? Potrei avere una lacrimazione ridotta causata dal farmaco che mi causa questo disagio? Al prossimo controllo ne parlerò anche con il mio dermatologo.
Sarebbe il caso di fare ulteriori accertamenti con il mio oculista invece?

Nel mentre vi ringrazio per la disponibilità. Saluti.

[#1]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
buonasera e buona domenica
Signorina l'ha visitata un medico oculista?
A me sembra strano: perchè potenziare gli occhiali mentre invece afferma che lavora da vicino sul PC?

SUE DOMANDE

1)È davvero possibile che la mia vista si affatichi a questo punto se non porto costantemente gli occhiali?

risposta
SE LEGGE non deve indossare gli occhiali...lei è miope , ci vede molto meglio da vicino senza gli occhiali

2) La situazione peggiora se passo molto tempo a fissare schermi e libri (quindi lettura da vicino), è comunque possibile che la causa principale scatenante il fastidio sia la mia miopia?
risposta
assolutamente NO
danni da luce BLU o alterazione del Film lacrimale


3)Aggiungo che poco prima dell’insorgenza dei sintomi ho iniziato una cura topica al viso per l’acne con Epiduo (adapalene + benzoile perossido), che applico ancora oggi ogni sera, ma lontano dalla zona perioculare. Questo farmaco, che principalmente da secchezza cutanea, ha tra gli effetti indesiderati gonfiori delle palpebre e rossore agli occhi, ma non ho questi effetti. È comunque possibile che vi sia un nesso con il mio problema vista la concomitanza delle due cose?

risposta
ASSOLUTAMENTE SI

4) Potrei avere una lacrimazione ridotta causata dal farmaco che mi causa questo disagio?
risposta SI CERTO
Al prossimo controllo ne parli con il dermatologo e con il medico oculista
.
5)Sarebbe il caso di fare ulteriori accertamenti con il mio oculista invece?
risposta
dei test sul film lacrimale
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 347XXX

Gentile Dott. Marino,
innanzitutto la ringrazio per la risposta ai miei quesiti.

Confermo di essere stata visitata da uno specialista di fiducia, l’occhiale è stato potenziato esclusivamente in seguito al peggioramento della mia miopia.
Probabilmente nel post iniziale non sono stata chiara, ma preciso che il mio lavoro NON si svolge davanti a uno schermo (anzi!). Solo ultimamente però, per motivi di crescita professionale (parlo di qualche mese), passo gran parte delle mie giornate tra libri e schermo del computer. Naturalmente, nel tempo che passo nella lettura cartacea e allo schermo, non indosso il mio occhiale, sia perché non ne ho necessità (confermato anche in visita) sia perché non ho l’occhiale preposto a questo.

L’affaticamento nella lettura si presenta in quei momenti in cui riporto i sintomi che descrivevo nel messaggio iniziale, ovvero quando mi si annebbia saltuariamente la vista e a fine giornata. A quel punto focalizzarmi nella lettura diventa difficile.

In questi giorni ho iniziato a portare il mio occhiale più a lungo, togliendolo solo per leggere e dormire. Prima ad esempio evitavo di portarlo mentre andavo a fare una passeggiata, o nel guardare la tv (per fare esempi) perché avevo la sensazione di non far troppa fatica senza l'occhiale.
Ad oggi, portandolo per quasi tutte le attività in cui lo necessito, mi sembra che la mia vista si affatichi meno (come supponeva quindi anche il mio oculista).

Rimangono però questi episodi, anche se più sporadici, di annebbiamento della vista e irritazione (ma non arrossamento).

A questo punto sono propensa a pensare che la causa sia proprio da ricercarsi nel prodotto che applico al viso, se mi conferma che le due cose potrebbero essere correlate con conseguente ridotta lacrimazione.

Pensa che sia possibile attendere la visita di controllo dal dermatologo a fine mese o dovrei anticipare? Potrei aver danni irreversibili da questa situazione?

La ringrazio per la disponibilità e le auguro una buona settimana.