Utente 432XXX
Salve,
avevo scritto mesi fa sempre in questa sezione per avere delucidazioni su una situazione a cui non riuscivo a dare un senso. Finalmente ho effettuato una visita oculistica da un medico che finalmente mi sembrava degno di questo nome. Ricapitolando la mia situazione: soffro di miopia (-6.50 a entrambi gli occhi), astigmatismo, sono strabica e soffro saltuariamente di diplopia. La mia domanda di oggi è incentrata però su un'altra cosa che mi è stata trovata da questo oculista ovvero su entrambi gli occhi dei drusen del nervo ottico. Visto la mia ipocondria sono andata a cercare informazioni su internet ed avrei delle domande:
1. Potrei perdere la vista?
2. Sicuramente perderò la visione periferica?
3. La situazione peggiorerà col tempo?
Sono veramente molto spaventata dal fatto di non poter vedere in modo decente (non dico ottimale perché già i miei problemi agli occhi li ho.)
L'oculista mi ha detto che non devo fare nulla, ma io ho paura che l'abbia detto perché non ci sono terapia per questi drusen. Mi ha comunque segnato un esame del campo visivo che effettuerò a luglio perché dice che questi drusen potrebbero avermi comportato qualche problema. Scusatemi sono molto in ansia.

Grazie mille a chiunque mi vorrà rispondere e mi scuso per il disturbo.

[#1]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Le drusen retiniche (non sono del nervo ottico) sono delle formazioni ialiniche o lipidiche presenti tra l'epitelio pigmentato retinico (ultimo strato della retina) e la cosiddetta membrana di Bruch (porzione più interna della coroide), generalmente sono bilaterali e a carattere eredo- familiare.
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333