Utente 263XXX
Buonasera,
ho 49 anni, maschio, mai fumato, poco vino ai pasti, alimentazione sana, scarsissimo uso di medicinali, molto movimento.
Da circa un mese ho una protuberanza sferica, di circa 5 mm sul dorso centro lingua. E' asintomatica, stesso colore lingua, alcune volte sembra più sensibile allo sfregamento con il palato ma non ha mai bruciato o sanguinato, non ha cambiato forme ne colore.
Provengo da malesseri gastro-intestinali che si sono manifestati negli ultimi mesi e la gastro ha rilevato esofagite classe A LA, stomaco e duodeno iperemici con erosioni. Elic. Pylori assente in attesa risultati biopsie, all'ospedale si stanno orientando sulla ricerca della celiachia (anche se io negli anni precedenti non ho mai avuto sintomi per tale malattia), Analisi sangue, rx torace, eco addome , tampone gola per Gram tutti negativi.
La protuberanza è stata vista dal medico curante che non ha dato alcun peso, dal dentista che mi ha rimandato dall'otorino. Lo specialista notando altri rigonfiamente nella parte non visibile della lingua ha diagnosticato un reflusso (ed è per questo che ho fatto la gastro). Sensazione di lingua gonfia con segni dentali ai lati, alcune volte biancastra senza patina, raro senso di bruciore alla faringe e alle gengive, bocca alcune volte secca altre con sintomi di maggiore salivazione.
In attesa referti bio ho eliminato il glutine con un miglioramento delle condizioni generali ma il rigonfiamento è rimasto al suo posto. Fosse da altra parte lo riterrei una piccola ciste (ne ho altre)ma vista la posizione chiedo consiglio su cosa fare e se necessario effettuare nuove analisi o accertamenti fermo restando il monitoraggio della situazione.
Si ringrazia, distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente senza visitarla non possiamo fare nessuna diagnosi,ma in linea generale dalla descrizione che ci ha fatto tra le lesioni ipotizzabili potrebbe essere presa in cosiderazione il papilloma.
Lesione tranquilla ma che necessita comunque di diagnosi certa per meglio inquadrare la terapia.
Quindi otorino o dentista che sia provveda a riguardo.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Dr. Alessandro Francini

28% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
senza vedere la lesione è difficile poter azzardare ipotesi, tantomeno fare una diagnosi sulla sua natura.
Non è detto nemmeno che ci sia un collegamento tra questa e la sua situazione gastro intestinale.
Da ciò che riferisce la lesione non dovrebbe avere caratteri di particolare pericolosità, tuttavia consiglio, per sicurezza, l'escissione chirurgica con successivo esame istologico.In questi casi infatti l'unica diagnosi certa è quella istologica. Per fare ciò può rivolgersi a un chirurgo orale, o maxillo facciale. L'intervento non dovrebbe comportare particolari difficoltà,ed è probabilmente eseguibile in ambulatorio o day- hospital.
Cordiali saluti


Questa risposta ha a scopo puramente informativo e non ha valore di diagnosi o trattamento terapeutico.
Dr. Alessandro Francini
Messina
Risposta a carattere informativo, non diagnostico nè terapeutico

[#3] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
esiste una lesione della mucosa di rivestimento della lingua detta 'glossite romboidea mediana': la presentazione clinica è molto simile a quella della lesione da Lei descritta.
Questo tipo di lesione viene considerata come una forma di Candidosi orale: il consiglio è quello di sottoporsi a tampone orale per la ricerca della Candida, ed in caso di positività, seguire una terapia antifungina orale: le condizioni di malattia del restante tratto della mucosa gastrointestinale possono aver favorito la lesione della lingua anche in seguito ad un'alterazione della flora batterica.
Il repentino esordio ed il colore e la struttura simile a quelle della mucosa circostante sembrano escludere lesioni di tipo neoplastico, anche se un'attento esame orale è indispensabile per escludere altre lesioni anche di origine benigna.
L'eventuale risoluzione della lesione depone a favore dell'ipotesi espressa e per la natura benigna: la glossite romboidea benigna tenda a recidivare.
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#4] dopo  
Utente 263XXX

Si ringrazia per le risposte inviate, appena avrò un quadro chiaro sulla terapia da seguire per quanto è stato accertato con la gastroscopia (per non accumulare un intervento sull'altro) mi rivolgerò ad altro otorino per seconda visita chiedendo accertamenti più approfonditi.
Distinti saluti

[#5] dopo  
Utente 263XXX

Buongiorno,
facendo seguito al consulto del 20 agosto 2012 informo di aver fatto rimuovere presso ospedale il piccolo nodulo sulla lingua ed oggi ho ricevuto il risultato della biopsia:
tussuto linguale di cm. 0,9 con caratteristiche di acantosi e papillomatosi. Stomed 53000 -----
Non sono state prescritte cure o terapie o altri accertamenti quindi direi tutto bene.
In attesa di delucidazioni in merito o eventuali consigli porgo ringraziamenti e distinti saluti.