Utente 270XXX
Gentili dottori,
Spiegherò brevemente il mio problema.
Da circa tre settimane ho notato una sottile linea nera al limite tra gli incisivi superiori e la gengiva. Io non fumo, bevo poco caffè, lavo regolarmente i denti e non soffro di carie o tartaro. Devo aggiungere, però, che ho un piercing al frenulo superiore (detto smiley) con un gioiello in titanio. Potrebbe essere quello il problema? In effetti su internet ho letto che questo problema può manifestarsi anche in seguito ad esposizione a metalli pesanti.
Toccando leggermente ho notato che questa linea nera sembra come un "deposito" sul dente, quindi non è una macchia.
Preciso che non è presente ritiro gengivale e il loro colorito è nella norma.
Prima possibile mi farò visitare dal dentista, intanto ringrazio chi vorrà darmi un parere.

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Alessandro Aversa

28% attività
0% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Quasi certamente si tratta di un deposito che si è pigmentato; la prima cosa da fare è una seduta di igiene orale e poi, se non è stato rimosso, una visita da uno specialista.
auguri
Dr. C. Alessandro Aversa
Medico Chirurgo Odontostomatologo in Firenze
www.dentistaversa.it

[#2] dopo  
Dr. Carlo Alessandro Aversa

28% attività
0% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Quasi certamente si tratta di un deposito che si è pigmentato; la prima cosa da fare è una seduta di igiene orale e poi, se non è stato rimosso, una visita da uno specialista.
auguri
Dr. C. Alessandro Aversa
Medico Chirurgo Odontostomatologo in Firenze
www.dentistaversa.it

[#3] dopo  
Utente 270XXX

Gentile Dr. Aversa,
la ringrazio per la risposta ma il deposito a cosa è dovuto secondo lei? E come mai si è pigmentato? Pensa che il piercing possa essere stato la causa?
Grazie per gli ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti e auguri.

[#4] dopo  
Dr. Carlo Alessandro Aversa

28% attività
0% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
questo non posso dirlo senza visitarla ma, in linea teorica, è possibile che il piercing abbia parte in causa
Dr. C. Alessandro Aversa
Medico Chirurgo Odontostomatologo in Firenze
www.dentistaversa.it

[#5] dopo  
Dr. Carlo Alessandro Aversa

28% attività
0% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
questo non posso dirlo senza visitarla ma, in linea teorica, è possibile che il piercing abbia parte in causa
Dr. C. Alessandro Aversa
Medico Chirurgo Odontostomatologo in Firenze
www.dentistaversa.it

[#6] dopo  
Dr. Carlo Alessandro Aversa

28% attività
0% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
questo non posso dirlo senza visitarla ma, in linea teorica, è possibile che il piercing abbia parte in causa
Dr. C. Alessandro Aversa
Medico Chirurgo Odontostomatologo in Firenze
www.dentistaversa.it

[#7] dopo  
Utente 270XXX

Grazie ancora. Mi farò visitare il prima possibile.

[#8] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
la sottile linea nera è legata alla presenza nella placca di un germe detto ' bacteroides melaninogenicus'
per la sua capacità di produrre un pigmento nerastro simile alla melanina.
La placca va rimossa con una seduta d'igiene e nel suo caso può essere indicata una terapia laser detta 'full mouth disinfestion' per cercare di eradicare questo germe che può risultare aggressivo per denti e gengive.
Auguri
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#9] dopo  
Utente 270XXX

Grazie anche a lei, Dr. Ponzi.
Il chiarimento è stato molto utile. Un'ultima domanda: c'è una causa specifica di questo problema? A cosa può essere dovuto?
Non mi sembra di trascurare l'igiene e non ho mai avuto problemi di sorta.

Cordiali saluti e auguri.

[#10] dopo  
Utente 270XXX

Scrivo per aggiornare e dire che era semplicemente un po' di tartaro che è andato via con una seduta di pulizia dentale. Il piercing non c'entrava nulla. Ringrazio ancora tutti i dottori che hanno risposto.

[#11] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
solo per segnalarle che il tartaro NON è nero e quel tipo di germe se non eradicato riprodurrà il pigmento nerastro entro qualche mese.
Se ciò accadrà la 'full mouth disinfection' può essere indicata.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it