Utente 396XXX
Salve, per la secondo volta nell'ultimo mese, mi sono comparse delle bolle in fondo alla lingua, in fondo in tal senso: tirando molto fuori la lingua vedo delle bolle tonde e marcate della grandezza di circa 3 millimetri, che non sembrano essere infette e non sono doloranti, mentre nella parte non visibile della lingua, questa volta nel lato destro, mentre la scorsa in ambo i lati, avverto dei forti dolori ad ogni movimento della lingua, anche se provo a muoverla per toccare i denti del giudizio. sulla lingua c'è una patina bianca che si rimuove abbastanza facilmente, ma la ho da anni, e più precisamente da quando soffro di reflusso gastrico. non so se sia rilevante, ma anni fà ho avuto l'elicobacter, curato con antibiotici mirati. la mia domanda è la seguente: anche se mi rendo conte che non si possa fare una diagnosi senza vedere di che si tratta, avete un'idea di cosa possano rappresentare i miei sintomi? cosa posso usare per attenuare i dolori? se il dolore persiste, qual'è lo specialista a cui mi debbo rivolgere? un otorino, un odontostomatologo, un gastroenterologo, fare indagini endoscopiche? grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Quelle che lei chiama bolle potrebbero essere papille gustative particolarmente sviluppate o" ipertrofiche" se non dolenti e transitorie, legate alla dieta o all'eventuale assunzione di farmaci
La dolenzia ai movimenti potrebbe essere ricollegabile ad una glossite che potrebbe quindi giustificare anche la coesistenza delle " bolle"
La pagina bianca va rimossa meccanicamente essendo placca batterica, con lo spazzolino o con il pulisci lingua
Mi farei visitare intanto dal suo dentista e considerata la sua storia clinica passata eventualmente dal gastroenterologo se sarå consigliabile
Cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Utente 396XXX

grazie infinite Dr. Finotti, è stato molto gentile

[#3] dopo  
Utente 396XXX

Egregio Dottore, premesso che sto meglio in questi giorni, ieri sono stata dal mio dentista (è anche un chirurgo maxillo-facciale), mi ha visitata e dice che sono visibili delle piaghe. Gli ho mostrato le mie analisi, prescritte dalla Dottoressa che mi ha consigliato di prendere il Tegretol per la mia sindrome ansiosa e quindi di fare le analisi per valutare il dosaggio di carbamazepina: le gamma gt sono 93 (valore di riferimento 32), transaminasi got (ast) 46 (valore di riferimento <36), transaminasi gpt (alt) sono 50 (valore di riferimento <36), carbamazepina 9,79 (valore di riferimento 12). Secondo lui non ci sono farmaci locali che mi possano aiutare. Mi ha consigliato di fare degli sciacqui non acqua e bicarbonato ed evitare arance, limoni, pomodori e tutti quei cibi che possono irritare una ferita.

Che ne pensa?

Grazie mille